24 settembre 2018, ultimo aggiornamento alle 18.33
Insieme siamo imbattibili.

Usb: 50mila firme per cancellare il Pareggio di Bilancio dalla Costituzione

Nazionale, 26/03/2018 14:21

Usb protagonista della Campagna a sostegno della Legge di Iniziativa Popolare per la cancellare dalla Costituzione  l'art 81  che introduce il Pareggio di Bilancio  imposto dall'Unione Europea.


Con un colpo di mano del Governo Monti nel 2012 è stata manomessa la Costituzione italiana, è stato modificato l'art. 81 che ha trascinato con se anche gli articoli 97,117 e 119.


Il Pareggio di Bilancio è una mannaia contro lo stato sociale ed i servizi pubblici poichè nel bilancio dello Stato ad ogni uscita deve assolutamente  corrispondere una entrata attraverso nuove tasse oppure eliminando vosi di spesa in essere; quindi saranno cancellati investimenti per scuole, ospedali, strade nonchè le risorse per i contratti pubblici o per la stabilizzazione dei precasri della pubblica amministrazione.


BASTA CON I DIKTAT DELL'UNIONE EUROPEA, ABOLIAMO IL PAREGGIO DI BILANCIO IN COSTITUZIONE


seppelliamo il pareggio di bilancio con una marea di firme!


Usb insieme ad Eurostop ed altre associazioni lo scorso 4 dicembre - proprio  nel giorno dell'anniversario della vittoria del NO al Refferendum costituzionale voluto da Renzi - ha depositato in Cassazione il testo di una Legge di Iniziativa Popolare per cancellare l'articolo 81 come modificato dal Governo e  ripristinare il testo in vigore prima della modifica.


Servono 50.000 firme perchè la Legge possa essere consegnata al Senato che dovrà discuterla entro i 3 mesi successivi alla consegna.

Unione Sindacale di Base

In allegato il volantino- la locandina - il pieghevole - una nota sul Fiscal compact - il testo dell'art. 81 modificato nel 2012 e quello della Costituzione del 1948


Verso il 20 ottobre

 - 20 settembre
Calabria: Lamezia Terme, sala del Complesso Civico Trame, via degli Oleandri 5

-
24 settembre
Lombardia: Milano, Federazione Regionale, via P.Giacometti 11, ore 16

- 25 settembre
Piemonte: Torino, Federazione Regionale, corso A.Tassoni 37/b, ore 16
Lazio: Roma, Federazione Regionale, via dell'Aeroporto 129, ore 16

- 26 settembre
Friuli Venezia Giulia: Trieste, Federazione Regionale, via Ponziana 5b, ore 16,30
Liguria: Genova, c/o Inail, Sala Mattarelli, via D'Annunzio 76, ore 10
Umbria: Terni, Federazione Regionale, via Montanara 13, ore 17

- 28 settembre
Emilia Romagna: Bologna, Sala del Pallone, via del Pallone ore 16,30
Toscana: Firenze, Piazza della Libertà, ore 15

- 1 ottobre:
Veneto: Padova, via Marzolo 13/b, ore 17