25 settembre 2018, ultimo aggiornamento alle 15.29
Insieme siamo imbattibili.

Unicoop Tirreno non fa sconti, USB Frosinone pronta a iniziative di lotta a tutela dei piani occupazionali

Frosinone, 14/09/2018 11:56

La Federazione USB di Frosinone esprime profonda preoccupazione per quanto emerso in occasione dell’incontro tenutosi ieri a Vignale Ritorto tra Unicoop Tirreno e USB nazionale.

Tra le misure che Unicoop intende adottare per far fronte alla crisi di bilancio che si protrae dal 2016 e raggiungere gli obiettivi previsti dal piano industriale, le più allarmanti riguardano la  razionalizzazione della rete di vendita, con la riduzione della superficie dell'ipermercato Casilino e la cessione di 8 negozi del sud del Lazio (Fiuggi, Velletri, Aprilia, Genzano, Colleferro, Frosinone, due negozi di Pomezia), la revisione dei costi di sede (entro fine 2018 verifica assetti organizzativi e organici) e di personale (modelli organizzativi di negozio, cluster, formazione, produttività e costo del lavoro, attualmente il più alto del settore). Inoltre è stata dichiarata la volontà di riscrivere il Cia (Contratto Integrativo Aziendale).


In particolare, la cessione dei punti vendita di Fiuggi, Frosinone e Colleferro – ricadenti nel territorio di competenza della Federazione USB di Frosinone - comporterebbe ulteriori gravissime ricadute in termini occupazionali in un territorio già da anni dichiarato “area di crisi complessa”. Pertanto facciamo appello alle istituzioni locali affinché intervengano in modo tempestivo e deciso per evitare ulteriori perdite di posti di lavoro o la ricollocazione dei lavoratori in aziende che non garantiscano un’adeguata e duratura tutela dei piani occupazionali e reddituali.


Per quanto riguarda il Cia, infine, auspichiamo che la Cooperativa non proceda con una disdetta unilaterale, mantenendo invece l'impegno preso ieri di riscrivere il Cia insieme ai sindacati.


Qualora vengano messe in atto misure lesive nei confronti dei circa 270 lavoratori impiegati nei suddetti punti vendita, USB non esiterà a intraprendere le necessarie iniziative di lotta a tutela dei diritti e della dignità dei lavoratori.


USB Federazione Prov.le Frosinone


Verso il 20 ottobre

 - 20 settembre
Calabria: Lamezia Terme, sala del Complesso Civico Trame, via degli Oleandri 5

-
24 settembre
Lombardia: Milano, Federazione Regionale, via P.Giacometti 11, ore 16.00

- 25 settembre
Piemonte: Torino, Federazione Regionale, corso A.Tassoni 37/b, ore 16:00

- 26 settembre
Friuli Venezia Giulia: Trieste, Federazione Regionale, via Ponziana 5b, ore 16:30
Liguria: Genova, c/o Inail, Sala Mattarelli, via D'Annunzio 76, ore 10:00
Umbria: Terni, Federazione Regionale, via Montanara 13, ore 17:00

- 28 settembre
Emilia Romagna: Bologna, Sala del Pallone, via del Pallone ore 16:30
Toscana: Firenze, Piazza della Libertà, ore 15

- 29 settembre
Sicilia: Pergusa (EN), sala convegni 'Garden' ore 09:30

- 1 ottobre
Veneto: Padova, via Marzolo 13/b, ore 17:00

- 3 ottobre
Sardegna: Tramatza (OR), Sala Conferenze Anfora Hotel, ore 15:00

- 5 ottobre
Lazio: Roma, largo dello Scoutismo 1, ore 15.00
Puglia: Bari, Hotel Majesty -via G. Gentile 97/b, ore 15:30