16 ottobre 2018, ultimo aggiornamento alle 16.12
Insieme siamo imbattibili.

Pensioni, sanità, diritti, settori strategici: è ora di tornare al pubblico! Il 20 ottobre manifestazione nazionale

Nazionale, 08/10/2018 14:50

Il crollo del ponte Morandi a Genova ha riaperto il dibattito sulla necessità di un nuovo intervento pubblico in economia, di un ritorno ad un ruolo dello Stato nei settori strategici.


Nel corso degli ultimi trent'anni sono state privatizzate le Ferrovie, le telecomunicazioni, Alitalia, le autostrade, le poste, le acciaierie, le fabbriche che producevano treni, mezzi militari ecc
Il bilancio è sotto gli occhi di tutti: ai privati è andato il profitto ed alla collettività sono rimasti debiti, disservizi, veleni e morte.


LA PRIVATIZZAZIONE CONTINUA...


Nonostante il disastroso bilancio di questi trent'anni la privatizzazione dei servizi pubblici universali continua giorno dopo giorno.


La sanità pubblica, cioè il diritto di cura e prevenzione,  viene progressivamente cancellata dai tagli dei governi, dal costo dei tickets e dal proliferare del privato anche grazie agli accordi di Cgil Cisl Uil che introducono la sanità privata nei contratti nazionali.


Le pensioni  da lavoro sono state cancellate dalla legge Fornero dopo il pesantissimo taglio del 1995 che ha introdotto la cosiddetta previdenza integrativa grazie alla quale hanno scippato ai giovani lavoratori anche il Tfr.
PRIVATO NON È BELLO...


Le classi popolari del nostro paese hanno pagato un prezzo altissimo per le politiche di risanamento del deficit pubblico. Con il pretesto, perché di questo si tratta, del pareggio di bilancio stanno liquidando il modello sociale del nostro paese.


Ai ricchi non servono la sanità pubblica, l'istruzione gratuita, la pensione da lavoro, anzi,le privatizzazioni hanno aumentato clamorosamente i profitti di pochi.


Per i lavoratori e le lavoratrici lo stato sociale è parte del salario ed è proprio per questa ragione che padroni e governi vogliono cancellarlo.


MANIFESTIAMO: È ORA DI NAZIONALIZZARE


Occorre fermare la privatizzazione dello stato sociale e riportare sotto proprietà pubblica tutto ciò che è stato svenduto nei decenni scorsi a partire da Alitalia che deve tornare ad essere compagnia di bandiera del nostro paese.

MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA
SABATO 20 OTTOBRE
ORE 14 Piazza della Repubblica

Unione Sindacale di Base