22 agosto 2017, ultimo aggiornamento alle 22.00
Insieme siamo imbattibili.

Lavoratori Pulizie contro Bnl Paribas: paghe da fame e posti a rischio con il trasferimento della sede alla Stazione Tiburtina

Nazionale, 20/04/2017 12:38

Sciopero e presidio Usb in via Veneto: non siamo schiavi

I 60 dipendenti delle ditte che gestiscono i servizi di pulimento degli uffici della Bnl Paribas sono in sciopero da alcuni giorni per difendere il posto di lavoro e le loro magre retribuzioni. Con il prossimo trasferimento degli uffici della banca nella nuova sede nel grande palazzo di recente costruzione nei pressi della Stazione Tiburtina, i lavoratori vengono sottoposti al solito ricatto: riduzione dell'orario di lavoro e del salario, che è già di fame.

Ma come si fa a vivere con poche centinaia di euro al mese? E perchè i lavoratori che garantiscono l'igiene degli uffici di un prestigioso gruppo bancario devono essere trattati come schiavi ed obbligati a ricevere retribuzioni che sono abbondantemente al di sotto della soglia minima della decenza?

Per questo stanno scioperando ad oltranza ed hanno organizzato un presidio sotto la sede della Bnl Paribas in via Veneto, oggi e domani, chiedendo alla direzione del gruppo bancario di intervenire per garantire che la dignità e i diritti dei lavoratori non siano calpestati.



USB Federazione provinciale Roma