25 giugno 2017, ultimo aggiornamento alle 10.44
Insieme siamo imbattibili.

MANIFESTAZIONE 20 GIUGNO ORE 10 STAZIONE FS DI VENEZIA. STOP ALLA GHETTIZZAZIONE – DIRITTI E DIGNITÀ PER TUTTI/E

Nazionale, 19/06/2017 14:07

Il calvario dei profughi continua nella Ex Base Militare di Cona (Venezia) nonostante la morte di Sandrine Bakayoko, giovane profuga originaria della Costa D'Avorio, avvenuta il 2 gennaio scorso.  Proprio a seguito di quella morte centinaia di profughi manifestavano, col sostegno dell'USB, della Coalizione Internazionale Sans-papiers, Migranti, Rifugiati e Richiedenti asilo (CISPM) e di altre associazioni laiche e religiose, il 14 gennaio scorso da Cona ad Agna chiedendo Verità e Giustizia. Oggi a distanza di mesi la situazione è peggiorata in termini di dignità e diritti, perché l'Ex base Militare continua ad essere una sorte di ghettizzazione nonché deposito di esseri umani. Mentre in giro per il veneto e per l'Italia, con rare eccezioni, alcune cooperative legate a ben precisi ambiti politici e sociali hanno fatto della gestione dell'accoglienza un vero giro d'affari a discapito della dignità e dei diritti degli stessi migranti. La Base Militare di Cona, come  il Centro di Bagnole nel padovano ed altri in giro per l'Itali, sono luoghi dove uomini e donne vengono depositati come se fossero dei rifiuti. Si tratta di luoghi in cui le persone vivono una sorta di isolamento sociale non privo di conseguenze sulla loro vita. La stessa condizione lavorativa degli operatori e delle operatrici è anch'essa soggetto a sfruttamento di vario genere. Motivo per cui abbiamo deciso di tornare a manifestare con l'occasione della giornata Mondiale del rifugiato, chiedendo la fine della ghettizzazione e trattamento disumano di uomini e donne. Vogliamo ricordare con forza che non siamo né turisti né merce di scambio. Invitiamo tutte le associazioni, movimenti, forze sociali e laiche antirazziste a condividere con noi questa giornata.


NON SIAMO NOI IL PROBLEMA, SIAMO LA SOLUZIONE


Un'accoglienza dignitosa per i profughi e un lavoro dignitoso per gli operatori!
Contro la ghettizzazione e la trasformazione dei territori in depositi umani!
Un'accoglienza diffusa nei territori e gestita direttamente dai Comuni, permettendo la libera circolazione delle persone.
Il rilascio di un permesso di soggiorno umanitario per tutti i profughi!
La stabilizzazione e la reinternalizzazione dei servizi e dei lavoratori che operano nei centri di accoglienza!

*Coalizione Internazionale Sans-papiers, Migranti, Rifugiati e Richiedenti asilo (CISPM)

*Confederazione Regionale USB Veneto