25 settembre 2017, ultimo aggiornamento alle 16.48
Insieme siamo imbattibili.

Trieste Marine Terminal, primi risultati dello stato di agitazione: regolarizzati 38 giovani lavoratori

Nazionale, 13/09/2017 11:38

Dopo mesi in cui Trieste Marine Terminal ha totalmente ignorato le richieste dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali, lo stato di agitazione ha prodotto alcuni risultati.
Innanzitutto viene a cadere l’utilizzo di lavoratori in “distacco” da CPM, sottoposti a flessibilità  selvaggia e di fatto in regime di lavoro “a chiamata”.
I lavoratori finora in “distacco” - 34 – vengono assunti a tempo indeterminato in part-time da TMT con orario prestabilito settimanalmente e un solo cambio turno obbligatorio da comunicare con congruo anticipo. 4 lavoratori con contratto part-time a tempo determinato presso TMT passano a tempo pieno con graduale inserimento nei turni normali di TMT e la previsione dell’assunzione a tempo indeterminato entro aprile 2018.
Una quarantina di giovani lavoratori vede così regolarizzare e stabilizzare la loro posizione lavorativa e di vita.
L’azienda ha anche garantito che il contratto integrativo recentemente firmato, e in particolare il cambio a caldo, verrà messo in atto a partire dal 25 settembre per i dipendenti TMT e dal 1 ottobre – previo accordo con le rispettive aziende – per i lavoratori esterni.  TMT si è inoltre impegnata a realizzare nel più breve tempo possibile gli spogliatoi – ora situati a più di un km dal luogo di lavoro – al Molo VII.
Visto anche lo sviluppo in atto e previsto dell’attività rappresentato da TMT, con aumento di lavoro e investimenti, nonché l’impegno di TMT a consultare regolarmente i rappresentanti dei lavoratori su risultati e iniziative dell’azienda, si auspica che ci si avvii a rapporti più costruttivi che portino a nuovi benefici per i lavoratori. Perché le questioni ancora in ballo sono diverse.
Nel ringraziare il Segretario generale dell’AdSPMAO  per la preziosa opera di mediazione,  USB LP – CLPT vuole ringraziare i lavoratori, senza la cui mobilitazione, unità e determinazione questi risultati non sarebbero stati possibili, e si impegna a vigilare sul rispetto di normative e regolamenti, degli accordi  e degli impegni per il miglioramento del clima in TMT.

Per USB LP Trieste – CLPT
Alessandro Volk