23 novembre 2017, ultimo aggiornamento alle 10.39
Insieme siamo imbattibili.

Lo sciopero in Campania, un affollato corteo per i diritti sociali

Nazionale, 10/11/2017 16:57

E’ pienamente riuscita la manifestazione a Napoli indetta dall’Unione Sindacale di Base nell’ambito della giornata di Sciopero Generale Nazionale proclamata dalla nostra confederazione.

Dai dati in nostro possesso che ci arrivano dai vari posti di lavoro, in molti settori del lavoro pubblico e del lavoro privato le adesioni allo sciopero sono state particolarmente significative.

Con partenza dalla sede della Città Metropolitana piazza Matteotti il corteo si è snodato verso tutti i palazzi delle diverse sedi istituzionali (Comune di Napoli, Prefettura e la sede della Regione Campania) dove delegazioni - composte da dirigenti regionali e delegati dei vari comparti lavorativi e delle più importanti vertenze in corso – hanno consegnato una Nota Sindacale dove, oltre al ribadimento dei punti programmatici della piattaforma dello sciopero sono state segnalate le varie criticità attinenti alle mobilitazioni in corso.

Il corteo ha visto la presenza dei Lavoratori Socialmente Utili, degli ex LSU/ATA, delle varie Società Partecipate del Comune e della Regione, dei lavoratori dell’industria, della grande distribuzione organizzata, dei Consorzi di Bacino, della Logistica oltre, naturalmente, a quelli del Pubblico Impiego. Erano inoltre presenti gli attivisti dell’ASIA/USB, gli immigrati che fanno riferimento allo Sportello/Immigrati dell’USB e i disoccupati organizzati “7 Novembre”.

Durante il corteo hanno portato il loro saluto ed hanno socializzato la loro importante mobilitazione i giovani lavoratori di Napoli Sotterranea che hanno intrapreso una vertenza contro il lavoro nero e alcuni attivisti dei collettivi studenteschi che ieri hanno cacciato, dall’Università di Napoli, la segretaria della Cgil, Susanna Camusso, e l’esponente del MPD, Massimo D’Alema.

La giornata odierna di sciopero e la manifestazione effettuata confermano l’impegno sindacale e sociale a tutto campo della Confederazione USB in Campania e ci sollecitano ad interpretare, sempre meglio, l’idea di sindacato generale, modernamente confederale in una regione come la nostra dove la mobilitazione per la difesa dei diritti sociali dei lavoratori e dei ceti popolari della società è sempre più urgente ed attuale.

Esecutivo Confederale Regionale della Campania dell’Unione Sindacale di Base