15 dicembre 2018, ultimo aggiornamento alle 19.49
Insieme siamo imbattibili.

Licenziata sindacalista Usb, scomoda per la Flash s.r.l.s.

Napoli, 13/03/2018 14:05

UNA SINDACALISTA SCOMODA PER LA FLASH S.R.L.S. AZIENDA CHE GESTISCE L’APPALTO DELLE PULIZIE NELL’ASL NA3SUD.

Ieri 13 marzo la FLASH S.r.l.s. ha comunicato il licenziamento in tronco della dirigente sindacale USB Gina Atripaldi.

Il licenziamento di Gina ha una chiara matrice politica e costituisce un grave attacco ai lavoratori dell'appalto ASL NA3Sud, che da diversi mesi sono in lotta per rivendicare il rispetto dei diritti contrattuali, a cominciare dalle mensilità arretrate.

Da tempo la USB ha denunciato, sia sul piano legale che della mobilitazione, la sistematica violazione delle norme contrattuali perpetrata ripetutamente dalla FLASH S.r.l.s. ai danni dei lavoratori, fino alla richiesta, poi ottenuta, dell’intervento in surroga della committente pubblica.

È evidente che il ruolo incalzante della Usb non è stato gradito da un management sempre più preoccupato dell’aggiudicazione di future commesse ed incapace di intrattenere normali relazioni sindacali, scegliendo la soluzione della rappresaglia piuttosto che dare risposta alle giuste rivendicazioni delle lavoratrici e dei lavoratori.

Di fronte all’ assenza di regole certe e ad una organizzazione del lavoro improntata all’approssimazione, diventa ancora più pericoloso difendersi dall’arroganza dell’impresa.

La USB rigetta al mittente il licenziamento illegittimo e indice un’assemblea di tutte le lavoratrici e i lavoratori della FLASH per il giorno 16/03/2018 dalle ore 10.30 dinanzi all'ospedale Civile S. Maria della Pietà – Nola.

RITIRO IMMEDIATO DEL LICENZIAMENTO DI GINA!

NO ALLA RAPPRESAGLIA CONTRO SINDACALISTI E LAVORATORI

CHE SI BATTONO IN DIFESA DELLA DIGNITÀ E DEI DIRITTI DI TUTTI!