22 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 06:00
Insieme siamo imbattibili.

A Tor Bella Monaca un'azione di propaganda politica contro i più poveri

Roma, 09/07/2019 15:02

 

L’amministrazione comunale di Roma riesce anche a giocare con le parole. Infatti, l'azione di mercoledìa Tor Bella Monaca è stata definita un'azione di censimento degli abitanti.

 

Intanto, cominciamo a stabilire la correttezza delle azioni determinate dalla legge regionale, che prevede ogni due anni un'autocertificazione in cui si dichiarano sia i redditi che la composizione del nucleo famigliare, definita appunto censimento.

 

Quindi, quello che è accaduto a Tor Bella Monaca è vergognoso, perché si disegnano gli abitanti di un territorio come se rifiutassero ciò che la legge prevede. Al contrario, invece, come Asia-Usb, abbiamo denunciato la cattiva organizzazione del Dipartimento politiche abitative che ancora non consente agli inquilini delle case Erp di fare il censimento. Abbiamo sollevato la questione investendo del problema il presidente del municipio VI, il quale, a sua volta, ha posto la questione all'assessora Castiglione. Come Asia-Usb, su richiesta degli abitanti, abbiamo segnalato alloggi vuoti, alloggi per i quali i residenti hanno chiesto di riconsegnare le chiavi, alloggi che cadono a pezzi, insomma la gente delle case popolari non latita. È presente nel ricordare che sono portatori di diritti ma anche di doveri.

 

E allora a cosa è servita l'azione dimercoledì? Semplicemente a nulla. Hanno scoperto che ci sono occupanti abusivi? Già lo sapevano. Hanno scoperto che ci sono allacci alle utenze abusive? Già lo sapevano. Quello che non sanno, anzi fanno finta di non sapere, è che ci sono anche molte persone in difficoltà economica, alle quali hanno ricordato che in questo paese, in questa città essere poveri sta diventando veramente un problema. Hanno portato via macchine senza assicurazione. È giusto! L'assicurazione è obbligatoria. E infatti, quelle macchine erano ferme. Gente senza lavoro che ha fermato la macchina perché non aveva soldi per l'assicurazione. E che adesso dovrà comunque trovarli per andare a dissequestrarla. Pensate forse che chi delinque avrà problemi a trovare i soldi? Il problema è sempre dei più poveri. E questa amministrazione sta giocando al "chi ce l'ha più duro" di bossiana memoria.

 

Non sono le azioni come quella di mercoledìa stabilire la legalità. C'è bisogno di lavoro, di cultura, di interventi sulle case che diano dignità a chi le abita. Il resto serve ad una propaganda politica tutta tra Lega e 5 Stelle. In mezzo rimane sempre la gente normale, con i normali problemi di sopravvivenza.

 

 

 

ASIA-USB Tor Bella Monaca

Gli Ex LSU/Ata vincono la battaglia per l'assunzione nella Scuola

Verbale incontro al Miur Ex LSU/Ata

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni