10 maggio 2021, ultimo aggiornamento alle 23:51
Insieme siamo imbattibili.

Alitalia e AirItaly, 5000 lavoratori in piazza a Roma mettono sotto accusa governo e politica

Nazionale, 14/04/2021 13:19

Questa mattina 5000 lavoratrici e lavoratori si sono dati appuntamento davanti al Ministero dello Sviluppo Economico contro i licenziamenti e i piani di ridimensionamento, dando vita a un corteo.

più volte bloccato da polizia e carabinieri.

I licenziamenti già avvenuti in AirItaly e il drastico piano di ridimensionamento di Alitalia, che condannerebbe la compagnia alla marginalità e alla scomparsa, mettono sotto accusa governo e forze politiche. I piani del governo che prevedono la nascita di ITA come compagnia tascabile rappresentano un suicidio per l'azienda, per i lavoratori e per il Paese intero.

Una delegazione dei lavoratori è stata ricevuta dal ministro Giorgetti, ma l'incontro è stato del tutto interlocutorio.

La rabbia nel corteo di questa mattina è stata ben visibile e dimostra che si deve necessariamente tener conto soprattutto dei lavoratori, i quali continueranno a lottare ed a mobilitarsi senza alcuna interruzione.

Unione Sindacale di Base – Lavoro Privato – Trasporto Aereo

Roma 14-4-2021

Batti il 5! Appello alla mobilitazione contro l'articolo 5

La casa è un diritto

USB, 10 anni di rEsistenza

Il saluto del segretario generale WFTU George Mavrikos per i 10 anni di USB

Politiche attive, il webinar USB

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

SCARICA L'INSTANT BOOK

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati