18 gennaio 2021, ultimo aggiornamento alle 21:20
Insieme siamo imbattibili.

Il teatrino politico sulla partita Hera-A2A: Acegas deve tornare pubblica!

Trieste, 25/06/2020 11:23

Acegas è stata trasformata in una società per azioni da Illy nel lontano 1997, con un voto all'unanimità in Consiglio Comunale. Dal 2001 è partito il vero e proprio percorso di privatizzazione, prima attraverso la fusione con APS (2003) e infine con Hera nel 2012. Scelta nefasta ricaduta sulle teste di utenti e lavoratori.

 

Centrodestra e centrosinistra locali hanno eseguito lo stesso schema, continuando il percorso di privatizzazione e cessione delle azioni a soggetti privati, allo solo scopo di fare cassa su un sistema già alle corde e che oggi dimostra tutti i limiti soprattutto nei confronti dei lavoratori, sempre più tartassati e trattati come merce.

 

Cosa ha portato questo percorso di privatizzazione, quindi? A nulla. Con una riconferma sostanziale di modalità della politica più becera in cui i centri decisionali si allontanano dai territori lasciando intonse le aberrazioni registrate nella passata gestione pubblica.

 

Oggi la partita che si gioca con A2A rischia di essere il nefasto epilogo per questa azienda e soprattutto per il territorio di Trieste. Le recriminazioni politiche da una parte e dall’altra sono lacrime di coccodrillo ex post che USB trova ridicole se non odiose.

 

Per USB è arrivato il momento di parlare seriamente di un ritorno di questa azienda sotto il controllo pubblico, confermando quella che è la volontà popolare che si era espressa con chiarezza in un referendum del 2011.

 

Per USB è necessario che tutti i settori strategici ritornino sotto il controllo pubblico, per far si che le scelte di dirigenti e CDA guardino ad una gestione in cui siano rimessi al centro l’utenza ed i lavoratori in primis. Il settore dei rifiuti ed il legame di esso con la questione ambientale, l’utilizzo dell’acqua come bene pubblico e primario devono essere elementi che ritornano in carico alla politica come compito per dare un futuro dignitoso alla nostra città.

 

Chiediamo alla politica anche locale di tornare ad essere protagonista, producendo scelte che difendono la collettività dagli interessi del privato, interessi che si sono dimostrati sempre in contrapposizione con il bene cittadino.

Basta privatizzazioni, basta regali! Acegas deve tornare ad essere pubblica, deve ritornare ad essere dei cittadini!

 

p.esecutivo provinciale USB – Lavoro Privato

Sasha Colautti

Gli ospedali non si tagliano. La storia di Castel del Piano

Non sparateci. Siamo solo lavoratori pubblici

USB, 10 anni di rEsistenza

Il saluto del segretario generale WFTU George Mavrikos per i 10 anni di USB

La scuola in pandemia

Politiche attive, il webinar USB

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

SCARICA L'INSTANT BOOK

Il videomecum USB sul coronavirus

A cosa serve la sanità privata?

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati