26 gennaio 2021, ultimo aggiornamento alle 16:02
Insieme siamo imbattibili.

USB occupa la sede di Napoli Servizi: basta discriminazioni sindacali

Napoli, 01/12/2020 15:44

Da tempo – come organizzazione sindacale – denunciamo il grave vulnus alla democrazia che si consuma in una delle più importanti aziende di proprietà del Comune di Napoli: la Napoli Servizi.

Una autentica discriminazione antidemocratica che si accanisce sui delegati ed iscritti all’Unione Sindacale di Base configurando – a nostro parere – uno scenario preoccupante su cui abbiamo deciso di alzare la voce e la qualità dell’azione sindacale.

Questa mattina, a Napoli, abbiamo occupato la sede di Napoli Servizi al Centro Direzionale, isola C1, per evidenziare la grave linea di condotta dell’intero management e l’assordante silenzio della proprietà ossia il Comune di Napoli e, quindi, l’attuale amministrazione che regge Palazzo San Giacomo.

L’Unione Sindacale di Base è impegnata nella denuncia e nel contrasto allo squallido metodo dei trasferimenti punitivi, delle varie disparità di trattamento fino a configurare una vera e propria situazione di palese conflitto d’interesse di alcuni “collaboratori territoriali” con la loro funzione di RSA.

Insomma siamo in presenza di una catena di abusi e soprusi che la direzione di Napoli Servizi continua a produrre ai danni dei lavoratori e, più specificatamente, a quelli aderenti all’Unione Sindacale di Base.

L’Unione Sindacale di Base con l’iniziativa messa in atto questa mattina fa appello a forze politiche, sindacati e associazioni che afferiscono al Comune di Napoli, affinché si ponga fine a queste discriminazioni e differenziazioni che non giovano al “profilo democratico e progressista di questa Amministrazione Comunale”.

È evidente che se, nei prossimi giorni, dovessero continuare a ripetersi episodi di discriminazione l’Unione Sindacale di Base inviterà alla mobilitazione unitaria con i lavoratori Napoli Servizi le proprie strutture sindacali presenti nelle altre società del Comune di Napoli per articolare ed allargare lo sdegno e la protesta contro il complesso di tali pratiche reazionarie ed antidemocratiche.

 

Esecutivo Confederale USB Campania

Gli ospedali non si tagliano. La storia di Castel del Piano

Non sparateci. Siamo solo lavoratori pubblici

USB, 10 anni di rEsistenza

Il saluto del segretario generale WFTU George Mavrikos per i 10 anni di USB

La scuola in pandemia

Politiche attive, il webinar USB

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

SCARICA L'INSTANT BOOK

Il videomecum USB sul coronavirus

A cosa serve la sanità privata?

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati