22 gennaio 2021, ultimo aggiornamento alle 10:24
Insieme siamo imbattibili.

A Piacenza l’ennesimo incidente ferroviario, USB: frutto delle politiche di privatizzazione

Piacenza, 11/12/2019 11:40

Grave incidente ferroviario martedì pomeriggio nella stazione di Piacenza, dove un treno merci in transito ha perso l'assale dell'ultimo carro che è così deragliato, urtando un treno passeggeri fermo al segnale della stazione e successivamente impattando una pesante struttura della rete ferroviaria che si è abbattuta sui binari. Fortunatamente non si sono registrati feriti a bordo del treno regionale coinvolto, mentre il traffico ferroviario è bloccato sulla linea Milano-Piacenza-Bologna.

 

 

 

Siamo di fronte all'ennesima notizia dalle nostre ferrovie che solo per buona sorte non riporta più nefasti esiti; come i 32 morti bruciati nelle loro case a Viareggio nel 2009, o le tre donne pendolari morte nel deragliamento di un treno a Pioltello nel 2018.

 

 

 

I casi di incidente nella circolazione ferroviaria si succedono comunque con frequenza allarmante in tutta la rete nazionale, e come abbiamo più volte denunciato presso tutte le sedi istituzionali interessate, si evidenzia così il gravissimo danno delle politiche di privatizzazione nel settore ferroviario, al potenziale di controllo e mantenimento in efficienza del sistema da parte delle società del gruppo FSI, con riduzione quantitativa e qualitativa delle attività di manutenzione sia ai treni che all'infrastruttura.

 

 

 

Di fronte a questa ennesima dimostrazione della mancanza di garanzie sulla sicurezza delle persone torniamo a chiamare alle loro responsabilità le istituzioni preposte alla gestione e al controllo del sistema ferroviario, come il Ministero dei Trasporti e la ex Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria ( ANSF, oggi ANSFISA che si occupa anche della sicurezza delle autostrade); e non di meno il management stesso delle ferrovie, troppo preso a creare occasioni di profitto finanziario per gli imprenditori privati del settore a scapito dei diritto sul lavoro e sulla sicurezza stessa dei viaggiatori.

 

 

 

In attesa di maggiori informazioni sull'incidente di Piacenza, alleghiamo al nostro dossier questo altro grave caso e nei prossimi giorni procederemo con adeguate iniziative per la tutela del diritto alla sicurezza del trasporto ferroviario.

 

 

Unione Sindacale di Base – Attività Ferroviarie

Gli ospedali non si tagliano. La storia di Castel del Piano

Non sparateci. Siamo solo lavoratori pubblici

USB, 10 anni di rEsistenza

Il saluto del segretario generale WFTU George Mavrikos per i 10 anni di USB

La scuola in pandemia

Politiche attive, il webinar USB

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

SCARICA L'INSTANT BOOK

Il videomecum USB sul coronavirus

A cosa serve la sanità privata?

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati