01 luglio 2022, ultimo aggiornamento alle 04:42
Insieme siamo imbattibili.

Castelfranco Emilia: in presidio al Comune dopo violento sfratto, vogliamo soluzioni vere per la famiglia

Modena, 18/01/2022 14:23

Nella mattina di martedì 18 gennaio, a Castelfranco Emilia, carabinieri e polizia locale hanno eseguito con violenza lo sfratto di una famiglia con tre minori, nell’assenza di servizi sociali e di soluzioni concrete!

I sindacalisti e i solidali, accorsi in loco per impedire lo sfratto, sono stati strattonati via con la forza, mentre un  membro della famiglia, il marito, è stato tratto in arresto con modalità a dir poco violente.

Questo è il modo di garantire il diritto alla casa in Emilia Romagna!

Dopo il violento sfratto i militanti di Asia USB, i solidali ed i membri del nucleo cacciato in strada dalle forze dell’ordine si sono recati presso il Comune di Castelfranco, dove sono tutt’ora in presidio, chiedendo alle istituzioni una risposta e una soluzione vera per la famiglia sfrattata.

Urge inoltre aprire un tavolo, da parte delle istituzioni regionali, sul tema dei troppi sfratti senza più temporeggiare e trovando soluzioni abitaive per le persone in emergenza. 

 

Asia USB Bologna

Ceing, convegno "Salario minimo, lavoro povero, rappresentanza"

La variante operaia in piazza a Roma

Il nuovo numero di Proteo

"SOBERANA" La sfida di Cuba al Covid19

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati