14 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 14:52
Insieme siamo imbattibili.

Contrattazione integrativa art. 33 CCNL mutamento mansioni. Osservazioni.

Roma, 11/01/2001 00:00
Se un VVF non è più idoneo che fa?

Al Direttore Generale

Pref. Berardino

 

Al Direttore Centrale del Personale

Pref. Morganti

 

 

Oggetto: contrattazione integrativa art. 33 CCNL mutamento mansioni. Osservazioni.

 

La scrivente organizzazione sindacale ritiene che l'interpretazione dell'art. 33 data da codesta ammi-nistrazione non rispetti la norma in materia di mutamento di mansioni per inidoneità psicofisica.. L'articolo in oggetto infatti, prevede che l'amministrazione debba esperire ogni utile tentativo per il recupero del dipendente prima di procedere alla collocazione in un altro settore. Considerato che l'evoluzione della scienza medica ha fatto notevoli progressi nell'abbattimento di certe patologie che tempo fa non era possibile nemmeno immaginare, le possibilità di recupero dei dipendenti è in certi casi totale. Tale positiva evoluzione può permettere al dipendente uno standard accettabile per svolgere un proficuo lavoro nella mansione del proprio profilo del proprio settore.

Va di seguito considerato che al personale del settore operativo e aereo navigante del Corpo nazionale è stata innalzata l'età pensionabile, per cui è ipotizzabile che negli anni a venire vi sarà un aumento considerevole di patologie più o meno invalidanti ed è impensabile che questo personale debba transitare nel Supporto Tecnico Amministrativo e Informatico.

Ciò premesso, riteniamo che il contenuto della bozza di circolare deve essere rivisto anche alla luce della riunione del 9 gennaio ’01, nella quale è stato stabilito che vi è la necessità di ricercare dei parametri medici certi su alcune patologie da parte del servizio sanitario nazionale ai quali le CMO devono attenersi per una corretta valutazione sulla idoneità del personale del Corpo nazionale.

Pertanto questa organizzazione sindacale per quanto attiene il personale del settore operativo e del settore aereo navigante dichiarato inidoneo permanentemente allo svolgimento del servizio di soccorso da parte delle CMO propone che detto personale può svolgere nel settore di appartenenza mansioni relative all'organizzazione interna del lavoro ad esclusione di impieghi operativi esterni.

Si precisa che per mansioni interne, si intendono tutte quelle attività svolte attualmente dal personale operativo e dal personale aereo navigante posto a servizio giornaliero ma anche turnista quali: addetti ai laboratori, ai magazzini, alle colonne mobili, agli uffici di polizia giudiziaria, prevenzione incendi, uffici formazione, uffici protezione civile, uffici informatici collegati alle sale operative ecc., attività svolte attualmente da personale operativo in gran parte idoneo.

Per quanto attiene al settore tecnico amministrativo informatico, si ritiene che la ricollocazione possa avvenire nel di pari livello dello stesso settore, con altra mansione previo corso di riqualificazione.

In fine riteniamo necessario che tutte le procedure in atto presso le CMO per il riconoscimento di inidoneità al servizio siano sospese fino alla conclusione della trattativa in questione.

La RdB si rende disponibile ad integrare altre osservazioni sull'argomento in questione in corso della contrattazione integrativa.

 

 

 

 

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni