20 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 07:47
Insieme siamo imbattibili.

Contratto scaduto da 15 mesi

Roma, 26/03/2003 00:00
La RdB chiede l'apertura immediata del tavolo di contrattazione

Lavoratori,

il calendario sui rinnovi contrattuali dei pubblici dipendenti prevede l'apertura del tavolo di contrattazione per il personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Dopo aver presentato la propria piattaforma contrattuale 2002-2005 la RdB, in data odierna, ha inviato una nota al presidente dell'Aran affinché convochi immediatamente le OO.SS. di comparto, avviando così la nuova tornata contrattuale per i lavoratori del Corpo nazionale.

Il rinnovo del contratto nazionale è lo strumento fondamentale per raggiungere un miglioramento economico e normativo. La piattaforma RdB presentata da qualche settimana in categoria, pone obiettivi condivisi dalla stragrande maggioranza del personale. Mette al centro del dibattito la questione salariale, l'ordinamento professionale e più in generale, l'allargamento dei diritti per garantire ai lavoratori maggior potere contrattuale.

Invitiamo tutto il personale a sostenere la piattaforma RdB 2002-2005 attraverso una mobilitazione che possa garantire l'immediata apertura del tavolo di contrattazione. Riteniamo necessario che le organizzazioni sindacali che hanno predisposto la piattaforma contrattuale si adoperino per affermare questo risultato nel più breve tempo possibile. La RdB intraprenderà tutte le necessarie forme di lotta per raggiungere l'obiettivo del rinnovo contrattuale.

Gli avvenimenti internazionali e l'attacco portato dal Governo ai diritti dei lavoratori ci impongono una primavera di mobilitazione e d'iniziative.

La guerra angloamericana contro l'Iraq, sostenuta dal Governo Berlusconi, oltre agli effetti nefasti per il popolo irakeno, tende a comprimere le libertà dei lavoratori e cerca di imporre una modifica dell'identità del Corpo nazionale, impiegandolo in attività diverse da quelle del soccorso e della protezione civile.

In questi giorni, sulla stampa nazionale, il Governo ha ipotizzato l'impegno della Protezione civile in territorio irakeno, per "…restituire all'Italia una maggiore presenza sullo scenario internazionale…". Una nuova operazione "Arcobaleno"?

La RdB chiede al Governo di impegnare risorse e mezzi per il servizio di soccorso evitando di strumentalizzare la nostra attività per fini politici. Una risposta netta la daranno i lavoratori attraverso l'adesione allo sciopero generale del 2 aprile contro la guerra, indetto dal sindacalismo di base.

Il Governo farebbe bene a dare mandato all'Aran per un immediata convocazione delle parti mettendo a disposizione le risorse necessarie per riconoscere ai vigili del fuoco il ruolo e l'attività che svolgono nel paese, invece di impegnare risorse economiche a sostegno della guerra.

 

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni