17 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 18:37
Insieme siamo imbattibili.

E adesso Contratto e Riforma del Corpo

Ravenna, 15/12/2002 00:00
I lavoratori rifletteranno sulle gravi responsabilità delle forze corporative che ancora non hanno presentato una piattaforma per il rinnovo contr

PERFETTAMENTE IN SINCRONIA CON GLI EVENTI, LA MANIFESTAZIONE DEL 6/12/02, PROMOSSA DA RDB- PI, ALLA QUALE HANNO PRESO PARTE NON MENO DI 1000 VIGILI DEL FUOCO, CHE APRIVANO IL COLORATO CORTEO DEI 50000 LAVORATORI DELLA SANITA’, DELLA SCUOLA, DEL PARASTATO, ASSIEME AI PRECARI, LSU, ATA, PER PROTESTARE CONTRO I “TAGLI” E IL BLOCCO DELLE ASSUNZIONI, PREVISTI DALLA FINANZIARIA DEL GOVERNO BERLUSCONI. LA NOSTRA LOTTA HA PERMESSO CHE UNA DELEGAZIONE FOSSE ASCOLTATA DAL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E DAL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE BILANCIO DEL SENATO, DOVE SI STAVA DISCUTENDO LA FINANZIARIA. PER QUANTO RIGUARDA I VIGILI DEL FUOCO, CON QUESTA AZIONE ABBIAMO SCONGIURATO IL PERICOLO CHE, ATTRAVERSO UN EMENDAMENTO “ARTATAMENTE” INSERITO TRA I PROVVEDIMENTI INERENTI AL SISMA CHE HA COLPITO LA SICILIA E IL MOLISE, IL CORPO NAZIONALE FOSSE MILITARIZZATO MEDIANTE TRANSITO AL COMPARTO DELLE FORZE DI POLIZIA. QUESTO EMENDAMENTO E’ STATO GIUDICATO IMPROPONIBILE IL GIORNO 10/12/02. GLI SCIOPERI PROCLAMATI PER I GIORNI SUCCESSIVI SONO GIUNTI “FUORI TEMPO LIMITE” E HANNO CREATO UN PRECEDENTE PER QUANTO CONCERNE LA COMMISSIONE DI GARANZIA.

I LAVORATORI RIFLETTERANNO SULLE GRAVI RESPONSABILITA’ DI ALCUNE FORZE CORPORATIVE CHE, NON AVENDO ANCORA PRESENTATO UNA PIATTAFORMA PER IL RINNOVO CONTRATTUALE, HANNO PERMESSO CHE UN ANNO PASSASSE, SENZA CHE FOSSE POSSIBILE RECUPERARE QUEI PUR MISERI 100 EURO CHE GLI ACCORDI CONFEDERALI AVREBBERO DESTINATO ESCLUSIVAMENTE AL SALARIO ACCESSORIO, MENTRE LE LOTTE DI RDB-PI HANNO OTTENUTO SIANO A BENEFICIO DI TUTTI, SUL TABELLARE. CONTINUEREMO COMUNQUE A RIVENDICARE SALARI IN LINEA A QUELLI DEI COLLEGHI EUROPEI ANCHE IN AMBITO DI RINNOVO DEL CONTRATTO.

E TEMPO CHE I LAVORATORI RIFLETTANO CHE ATTUALMENTE E’ IN ATTESA DI ESSERE DI ESSERE DISCUSSA ALLA CAMERA L’UNICA PROPOSTA DI LEGGE CHE DAREBBE FINALMENTE AI VIGILI DEL FUOCO IL RUOLO CHE AD ESSI COMPETE. L’INSERIMENTO DEL CNVVF ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO, DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE, CON COMPITI DI COORDINAMENTO, RESTITUIREBBE INFATTI AI POMPIERI, LA PROPRIA DIGNITA’ DI LAVORATORI NELL’AMBITO DEL SOCCORSO TECNICO, ELIMINANDO UNA VOLTA PER SEMPRE I DUALISMI E GLI INTRECCI DI COMPETENZE. I VVF, COME RECITA LA L. 225 SAREBBERO AL VERTICE DELL’ORGANIZZAZIONE DI TUTTI GLI ENTI CHE CONCORRONO ALLA PROTEZIONE CIVILE, NON PIU’ COME MANOVALI, MA COME STRUTTURA PORTANTE DI TUTTO IL SISTEMA.

SOTTOSCRIVETE L’APPELLO DI SOSTEGNO AL D.D.L 2868 PER LA RIFORMA DEI CNVVF, ADERITE ALLA RDB-PI, CONTRO LO SMANTELLAMENTO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, DELLA SCUOLA, DELLA UNIVERSITA’, DELLA PREVIDENZA PUBBLICA AVVIATO DA D’ALEMA E ACCELLERATO DA BERLUSCONI.

 

 

 

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni