17 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 18:03
Insieme siamo imbattibili.

I VIGILI DEL FUOCO E LA NUOVA SESTA PROVINCIA DELLA PUGLIA-BAT (Barletta, Andria, Trani)

Bari, 30/04/2007 00:00
comunicato stampa alle autorità competenti

Il 2008 è l’anno che porterà la Sesta Provincia Pugliese, la BAT, alla sua costituzione definitiva con l’elezione degli organi di governo provinciale e l’istituzione delle varie amministrazioni statali che ne faranno parte… Non per ultimo sarà chiamato anche il Corpo Nazionale ad istituire il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Barletta, Andria, e Trani, che presumibilmente sorgerà da quello che oggi è il distaccamento di Barletta. Oggi cosa è il Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Barletta: un Distaccamento operativo che può contare su un esiguo numero di Vigili del Fuoco (una squadra più un mezzo di supporto nelle 24 ore). Che riesce a malapena a far fronte alle circa 2000 richieste di intervento l’anno,provenenti da tutto il nord barese compreso i comuni della zona murgiana (estendendosi talvolta anche al sud foggiano) con una popolazione che è superiore ai 500.000 abitanti, con una zona industriale di grande prestigio, con industrie soggette ai controlli della commissione rischi rilevanti, con diversi settori agro-alimentari, portuali e di servizi. Tutto ciò è garantito attraverso una Sede VV.F. quella di Barletta, ormai vetusta ed inadeguata (ha più di trent’anni) con numerosi problemi di natura igienico-logistici, così come più volte denunciato dalla scrivente O.S. RdB-CUB. Sin dal 2005, infatti abbiamo evidenziato le gravi carenze in tema di sicurezza ed igiene sui posti di lavoro, informando di ciò gli Organi di sorveglianza ministeriale e lo stesso Comando provinciale dei VV.F. di Bariche non ha posto rimedio, se non con alcuni piccoli interventi mirati prevalentemente a “salvare la faccia”. Con il parco automezzi, inoltre,che ha un’età media di circa 20 anni e l’autoscala, l’autogrù e l’autobotte quasi in disuso ci si trova di fronte ad un quadro tutt’altro che promettente, se si pensa alla sicurezza e al soccorso da garantire alla popolazione del territorio. Bisogna sottolineare che l’istituzione del Comando Provinciale VV.F. della BAT prevede un specifico tavolo tecnico con tutti i soggetti interessati,Sindacati di Categoria, Sindaci, Dipartimento,Istituzioni territoriali. Ad oggi nulla è stato fatto. Come RDB-CUB, alla luce di quanto riportato, chiediamo l’immediato avvio di un serio e concreto confronto per dotare il neo Comando della BAT con un maggior numero di personale Operativo e Sati, più e nuovi mezzi di soccorso, una efficiente e funzionale Sede di Servizio, l’attuazione dei Distaccamenti distribuiti sul territorio. Crediamo che in questo modo si possa partire con il piede giusto per non rimanere impantanati nelle lentezze burocratiche e negli incomprensibili campanilismi che, di fatto, ritardano la nascita della tanto sospirata Sesta Provincia pugliese ( la si aspetta da 150 anni). Rivolgiamo , in tal senso, un pressante appello a tutte le istituzioni politiche a superare ostacoli e ritardi e cominciare la fase di decollo per giungere nei tempi previsti alla costituzione della BAT con tutte le sue strutture amministrative. Da ultimo, esprimiamo una forte denuncia per l’insufficiente impegno finora messo in campo dall’attuale Dirigenza del Comando Provinciale di Bari per attrezzature nel migliore dei modi la Sede di Barletta al fine di offrire da subito piena tutela alla popolazione, in attesa della istituendo sesta provincia.

 

In allegato comunicato stampa

 

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni