27 settembre 2020, ultimo aggiornamento alle 04:07
Insieme siamo imbattibili.

Bari, presidio per internalizzazione educatori scolastici: il Comune si impegna a convocare un tavolo

Bari, 16/09/2020 12:43

Oggi mercoledì 16 Settembre, l'USB ed i lavoratori dell’Assistenza Specialistica Scolastica e dell'Assistenza Domiciliare Educativa sono stati, ancora una volta, in presidio dinanzi alla sede del Comune di Bari.

Alla richiesta di INTERNALIZZAZIONE, che avanziamo per questo servizio, si aggiungono le tante problematiche a pochi giorni dall'apertura dell’anno scolastico. Questi lavoratori, con stipendi da fame e retribuiti solo per alcuni mesi all'anno, rischiano di essere ulteriormente penalizzati dalla incertezza della ripresa dell’anno scolastico e dalla “voracità” delle coop che svolgono una vera e propria “intermediazione di manodopera”.

Al presidio di oggi è seguito un incontro con il Capo di Gabinetto del Comune, Vito Leccese, e con il sindaco, Antonio De Caro. Al Comune abbiamo chiesto che si convochi urgentemente un tavolo, prima dell’apertura dell’anno scolastico (24/09), per chiarire ed affrontare le molteplici criticità e mettere in sicurezza i lavoratori. Il sindaco si è formalmente impegnato per una convocazione a breve che preveda la presenza di tutti gli attori (coop, sindacati e naturalmente parte pubblica).

Prendiamo atto delle “rassicurazioni” del Comune ed invitiamo i lavoratori a presidiare il Comune anche in occasione della convocazione che giungerà a breve.

Sempre oggi la Regione Puglia, impegnato con l’USB in un tavolo tematico su questa vertenza, ci ha inviato una “bozza” di accordo quadro sui Lavoratori.

A breve presenteremo come Sindacato le nostre proposte.

La LOTTA paga!

SCARICA L'INSTANT BOOK

Roma per gli invisibili

Rilanciare i diritti

Il videomecum USB sul coronavirus

A cosa serve la sanità privata?

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni