22 gennaio 2021, ultimo aggiornamento alle 11:48
Insieme siamo imbattibili.

L'Associazione "Donna e Fuoco" scrive alla Commissione V (Bilancio, Tesoro e Programmazione)

Roma, 12/12/2002 00:00
Pubblichiamo il testo del messaggio inviato in data 12 dicembre ai membri della commissione

Spettabile Presidente Giancarlo Giorgetti,

Spett.li Vice presidenti, Segretari e Membri,

della Commissione V (Bilancio, Tesoro e Programmazione).

 

L’Associazione delle Donne vigili del fuoco Precarie “ Donna e Fuoco ”, Augura alla Commissione suddetta un buon lavoro, con la speranza che possa accogliere e leggere il nostro Comunicato Stampa che si allega, del recente incontro avuto alla Funzione Pubblica con il Ministro Mazzella in occasione di uno sciopero pacifico di protesta per il NO al Precariato.

L’e-mail inviata del comunicato, vuole essere un invito alla solidarietà ed una sensibilità con i 25mila Precari del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco che aspettano da anni, l’Assunzione nel ruolo di permanente, da parte, dei vari Governi e delle varie Finanziarie, che si sono succedute senza risolvere l’urgente problema della carenza di organico la quale versa da anni il Corpo, constatato anche dalla stessa Amministrazione che afferma che mancano 15mila unità nel Territorio Nazionale per il Soccorso ordinario e per la Protezione Civile.

“Donna e Fuoco ”, invita i Membri Donne di questa Commissione V (Bilancio, Tesoro e Programmazione) ad appoggiare con altrettanto solidarietà e sensibilità, le Donne Precarie del Corpo Nazionale dei vigili fuoco che sonodiscriminate sia all’interno del Corpo per quanto riguardano i richiami in Servizio e sia per quanto riguardano le assunzioni nel ruolo di permanente, si pensi solo che a livello Nazionale le donne permanenti nei vigili del fuoco sono una quindicina a Roma solo una!

... Se si pensa che attualmente le Donne ricoprono ormai da diversi anni un ruolo permanente in tutti i campi lavorativi storicamente considerati maschili come ad esempio nella Polizia urbana, nella Finanza, nella Polizia di Stato, nello stesso Esercito Italiano e addirittura nell’arma dei Carabinieri…mentre non capiamo come mai il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, che svolge un servizio civile tra l’altro, si ostina a boicottare l’ingresso delle donne in varie forme e non considera la possibilità attualmente, di avere un personale femminile adeguato, nel rispetto delle norme di legge delle Pari Opportunità tra uomo e donna e nel rispetto degli standard Europei….E’ INCIVILE E VERGOGNOSO che tutto questo avviene in uno STATO DEMOCRATICO qual è il nostro paese!!!

 

Nell’attesa di un esame favorevole, Confidiamo con questa Commissione, per un Intervento Equo e Responsabile nella Programmazione della Finanziaria dell’anno 2003, tenendo conto della “situazione”, di quanto suddetto

Cordiali Saluti “Donna e Fuoco”

Associazione delle Donne Vigili del fuoco Discontinue

 

Coordinatrice Paola Recchia

Per informazioni - cell. 329 6277928

in allegato gli indirizzi dei membri la commissione cui è stato inviato questo documento

 

 

 

Pescara, sit-in dei lavoratori in appalto negli ospedali pubblici

Gli ospedali non si tagliano. La storia di Castel del Piano

Non sparateci. Siamo solo lavoratori pubblici

USB, 10 anni di rEsistenza

Il saluto del segretario generale WFTU George Mavrikos per i 10 anni di USB

La scuola in pandemia

Politiche attive, il webinar USB

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

SCARICA L'INSTANT BOOK

Il videomecum USB sul coronavirus

A cosa serve la sanità privata?

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati