19 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 21:02
Insieme siamo imbattibili.

L'Associazione

Roma, 28/03/2003 00:00
Il resoconto dell'incontro e la risposta del Consigliere

L’Associazione “Donna e Fuoco” delle donne vigili del fuoco discontinui il giorno mercoledì 19 marzo 2003 alle ore 16.00, previo appuntamento fissato dall’Associazione stessa è stata ricevuta dal Consigliere di Pari Opportunità per la Provincia di Roma, Avv. Maria Luisa Madera.

L’Associazione è intervenuta sottoponendo al Consigliere la questione delle pari opportunità tra uomo e donna , legge che non viene considerata e rispettata nell’ambito del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, dove il personale discontinuo femminile subisce discriminazioni palesi per quanto concerne i richiami in servizio presso i comandi provinciali di appartenenza che determinano una graduatoria iniqua rispetto il personale discontinuo maschile specie per quanto riguarda l’accesso ai concorsi tramite l’assunzione a titoli, riservato al personale discontinuo, dove uno dei requisiti richiesti è quello di aver svolto il servizio minimo di 80 giorni l’anno per poter partecipare al concorso.

La discriminazione colpisce, per esempio nei richiami le discontinue di Roma (il primo corso vigili del fuoco discontinui per le donne è stato svolto presso il Comando di Roma solo nell’anno 1998), qui le donne vengono chiamate in servizio per 20 giorni l’anno o per niente, non possono fare le notti per problemi logistici, le donne discontinue vengono chiamate in servizio solo esclusivamente per le elezioni politiche per la vigilanza e per la campagna boschiva, inoltre su un richiamo in servizio di 12 discontinui per il servizio di 20 giorni il rapporto è una o due donne e dieci o undici uomini.

Nell’incontro “Donna e Fuoco” ha esposto diversi problemi e non solo delle pari opportunità ma anche per quanto concerne il problema del precariato che affligge il personale dei vigili del fuoco discontinui uomini e donne che aspirano al posto di lavoro permanente nel Corpo Nazionale dei vigili del fuoco.

In conclusione L’Avv. M. Luisa Madera ha preso l’impegno di farci da tramite e portavoce comunicando la questione suddetta, al Ministero del Lavoro e al Ministero delle pari opportunità.

 

“Donna e Fuoco”

Associazione delle donne vigili del fuoco discontinui

Coord. Paola Recchia

 

IN ATTESA DELLA RISPOSTA....

Il Consigliere di Parità della Provincia di Roma Avv. M.Luisa Madera scrive un’E-mail a “Donna e Fuoco”...

A: "donnaefuoco" donnaefuoco@supereva.it

Data: 22 Mar 2003 - 16:57

Oggetto: da avv. maria luisa madera alla Pres. Assoc. Paola Recchia

Gentile Signora,

come da accordi intercorsi in data 19 marzo 2003, sono a comunicarLe che sto provvedendo ad inviare le comunicazioni relative alla questione da Lei evidenziata durante il nostro incontro presso la Provincia di Roma - Pal. Valentini.

Ciò considerato, in attesa di ricevere un riscontro utile anche dal Ministero del Lavoro e dal Ministero delle P.O. resto a Sua disposizione per ogni chiarimento al riguardo anche attraverso successivi e proficui incontri con il Comitato Pari opportunità presente presso la Provincia di Roma e con con le Sue iscritte.

Lieta dell'incontro, Le porgo distinti saluti.

Avv. Maria Luisa Madera

Consigliere di Pari Opportunità per la Provincia di Roma

 

 

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni