21 settembre 2020, ultimo aggiornamento alle 10:16
Insieme siamo imbattibili.

L'Unione Sindacale di Base chiede l'immediata liberazione di Mahmoud Nawajaa, coordinatore generale BDS

Nazionale, 03/08/2020 17:43

#FreeMahmoud

Condanniamo il gravissimo atto delle forze di occupazione israeliane che, alle 3:30 del mattino del 30 luglio, hanno arrestato nei pressi di Ramallah Mahmoud Nawajaa, il coordinatore generale del Comitato Nazionale palestinese del BDS (Boycott, Divestment, Sanctions).

I soldati hanno fatto irruzione in casa sua, lo hanno bendato e ammanettato, portandolo via dalla moglie e dai tre figli piccoli.

Oltre a Mahmoud Nawajaa, nei giorni successivi altri 16 palestinesi sono stati arrestati dalle forze israeliane in diverse parti della Palestina occupata.

Mahmoud Nawajaa è stato in prima linea nell'organizzazione di base nei territori palestinesi occupati. Fermo oppositore dell'occupazione israeliana e dell'apartheid contro il popolo palestinese, ha anche criticato la proposta di annessione di parti della Cisgiordania occupata da parte di Israele, indicandola come come ulteriore cristallizzazione di "un apartheid del XXI secolo".

"Per decenni, l'inazione e la complicità internazionale hanno permesso a Israele di violare le leggi con la sua occupazione belligerante, di far progredire la colonizzazione dei territori palestinesi occupati e di imporre un regime di apartheid sancito dal diritto interno di Israele", ha recentemente affermato Mahmoud Nawajaa, aggiungendo che "di fronte all'annessione illegale di Israele, al suo regime di apartheid e alla negazione del nostro inalienabile diritto all'autodeterminazione, è giunto il momento che tutti gli Stati e le organizzazioni internazionali rispettino i loro obblighi legali adottando efficaci contromisure, comprese le sanzioni".
Prendendo spunto dal movimento anti-apartheid sudafricano, il movimento BDS è stato lanciato dai palestinesi nel 2005 come campagna globale per il boicottaggio economico e culturale di Israele, al fine di esercitare pressioni per porre fine alla sua occupazione e all'apartheid contro i palestinesi. Israele ha cercato attivamente di sopprimere le attività di questa campagna e di screditare la sua agenda definendola antisemita.

USB ha aderito da subito alla campagna del BDS, e sostiene le battaglie che vengono portate avanti.

L'arresto di Mahmoud avviene in un momento in cui la società civile palestinese richiede misure efficaci di responsabilizzazione da parte della comunità internazionale, compresa l'UE, per impedire l'annessione de jure pianificata da Israele del 30% della Cisgiordania occupata, che comprende insediamenti israeliani illegali e parti della Valle del Giordano, e per fermare l'annessione di fatto in corso e l'apartheid da parte di Israele.

Il giorno del suo arresto, Nawajaa, residente nella Cisgiordania occupata, è stato trasferito con la forza nella prigione di Jalameh, in Israele, dove è attualmente detenuto. Questo trasferimento costituisce un atto di deportazione illegale, una grave violazione della Quarta Convenzione di Ginevra  e un crimine di guerra ai sensi dello Statuto di Roma del Tribunale penale internazionale .

Mahmoud Nawajaa è lungi dall'essere l'unico palestinese sottoposto all'arresto arbitrario, alla detenzione e alla carcerazione da parte delle autorità israeliane. Per presunti reati contro la sua "sicurezza", Israele attualmente detiene nelle sue carceri circa 4.700 palestinesi, compresi bambini, centinaia dei quali sono in detenzione amministrativa, senza accuse. Nelle attuali circostanze, con la diffusione del virus COVID19, la detenzione di massa aggrava i rischi per la salute e la sicurezza di tutti i detenuti, aggiungendosi alla cultura comune di torture e trattamenti degradanti e disumani per i palestinesi nelle carceri israeliane.

Il co-fondatore del movimento BDS, Omar Barghouti, ha rilasciato una dichiarazione in seguito alla notizia dell'arresto di Mahmoud Nawajaa e ha chiesto il suo immediato rilascio.

"Il regime di occupazione militare, il colonialismo dei coloni e l'apartheid di Israele sta cercando disperatamente di terrorizzare gli attivisti palestinesi del BDS e le loro famiglie, dopo non essere riuscito a rallentare la crescita del movimento. Invitiamo tutti gli attivisti BDS di tutto il mondo a rafforzare ulteriormente la campagna BDS per dimostrare le responsabilità di Israele"

CHIEDIAMO L'IMMEDIATA LIBERAZIONE di Mahmoud Nawajaa

SOSTENIAMO LA CAMPAGNA di BOICOTTAGGIO, DISINVESTIMENTO E SANZIONI (BDS) CONTRO L'APARTHEID ISRAELIANO

Unione Sindacale di Base

SCARICA L'INSTANT BOOK

Roma per gli invisibili

Rilanciare i diritti

Il videomecum USB sul coronavirus

A cosa serve la sanità privata?

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni