19 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 11:17
Insieme siamo imbattibili.

Non siamo manovali !

Roma, 18/11/2002 00:00
Il 21 novembre FIRMA anche tu per una riforma della protezione civile

Lavoratori,

in queste settimane abbiamo potuto verificare lo stato in cui versa il tanto “mitizzato ” Dipartimento dei vigili del fuoco, soccorso pubblico e difesa civile sia da un punto di vista organizzativo che di gestione degli interventi in calamità. Coloro che si sono distinti sono solo ed esclusivamente i lavoratori, che grazie alla professionalità e alla capacità di adattamento hanno saputo rimediare alle gravi deficienze emerse nell'ambito dell'emergenza.

Dall’Agenzia nazionale di protezione civile, che escludeva dal coordinamento operativo il Corpo nazionale, si è passati alla “riforma”, che ha visto nascere il Dipartimento dei vigili del fuoco, soccorso pubblico e difesa civile. A parte evidenziare i vari nepotismi, si è voluto ingessare ancor di più la struttura centrale e burocratica del Ministero dell’Interno, introducendo una sempre più evidente gestione autoritaria nei confronti dei lavoratori.

La normativa attuale assegna ai lavoratori del Corpo nazionale il ruolo di manovale: la protezione civile coordina, gestisce e decide le modalità d’intervento avvalendosi dei vigili del fuoco; le questure e le prefetture ci utilizzano impropriamente in attività di ordine pubblico, come sfratti o sgomberi; le ASL scaricano su di noi la responsabilità delle varie disinfestazione di calabroni o vespe.

La RdB chiede al Parlamento una modifica radicale del disegno di legge proposto dal Governo, che assegna tutto il coordinamento e la gestione della previsione e del soccorso al Dipartimento della Protezione civile, relegando così il Corpo nazionale ad un ruolo di vera e propria manovalanza.

La RdB propone una riforma che mira a rilanciare il Corpo nazionale attraverso la nascita di un unico organismo di gestione nelle attività di soccorso, valorizzando così la professionalità dei lavoratori, riconoscendo a loro un giusto trattamento economico per l’attività specifica e unica che svolgono nel paese.

Questa riforma è dalla TUA PARTE !!!

Firma il modulo da inviare al Parlamento

Una volta raccolte le firme queste vanno inviate via fax allo 06/4870247 o consegnate ai rappresentanti locali della RdB per ulteriori informazioni contattare il coordinamento nazionale tel. 0646529196

Impegniamoci al massimo per la raccolta, le firme ci servono per il 6 dicembre

 

 

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni