18 maggio 2022, ultimo aggiornamento alle 11:02
Insieme siamo imbattibili.

Ospedali dei Colli Napoli, vittoria USB: annullati i provvedimenti disciplinari contro i lavoratori dell’appalto pulizie per lo sciopero dell’8 marzo, riaffermato un diritto costituzionalmente garantito

Napoli, 13/05/2022 17:56

Epm e Gesap hanno annullato con comunicazione scritta i provvedimenti disciplinari ingiustamente inflitti agli operatori addetti alle pulizie negli Ospedali dei Colli di Napoli per aver aderito allo sciopero di 24 ore indetto da USB Lavoro Privato l'8 marzo scorso, contro il mancato rispetto degli accordi economici e normativi sottoscritti tra le parti nel cambio di appalto.

Epm e Gesap, vista la massica adesione dei lavoratori allo sciopero, decisero di comminare centinaia di inguste contestazioni disciplinari con l'obiettivo di intimorire i lavoratori e abbassare i livelli di conflittualità all'interno dell'appalto.

Un provvedimento di chiaro stampo antisindacale, che lede il diritto di sciopero costituzionalmente garantito e ha assunto valenza intimidatoria ancora più grave alla luce dei provvedimenti disciplinari adottati il 27 aprile scorso nei confronti dei lavoratori scioperanti, con il richiamo verbale.

Un provvedimento che, come USB, non abbiamo esitato a contestare chiedendo ed ottenendo l'immediato ritiro dello stesso e l'invio della relativa comunicazione scritta a tutti i lavoratori, comunicazione in cui le aziende per giustificare la retromarcia scrivono di “un mero errore materiale” .

Quello che più sconcerta e preoccupa, in questo marasma, non sono la reazione scomposta e la condotta antisindacale delle società del consorzio CSI, note per la loro mala gestione, bensì il deludente silenzio del direttore sanitario e del direttore amministrativo dell'Ospedale dei Colli. I direttori Di Mauro e De Masi non hanno finora preso le distanze da quella che vuole a tutti i costi essere una gestione del terrore e dei diritti negati, né hanno ritenuto di richiamare il consorzio CSI e le sue consorziate Epm e Gesap al rispetto del capitolato e degli accordi economici e normativi sottoscritti nel verbale di accordo per il cambio di appalto.

Le società private insieme a tutti coloro che stanno contribuendo a rendere insostenibile il clima nell'appalto di pulizia, facchinaggio e sanificazione degli Ospedali dei Colli - Monaldi, Cotugno e CTO - vanno escluse senza se e senza ma dalla gestione dei fondi pubblici nella Sanità.

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca intervenga, in caso contrario dovremo ritenerlo complice di tali gravissime condotte antisindacali.

Come USB non arretreremo di un solo passo a difesa dei diritti dei lavoratori, riservandoci in assenza di risposte concrete di attivare ulteriori azioni di lotta.

USB Lavoro Privato Napoli

Napoli 13-5-2022

La variante operaia in piazza a Roma

Il nuovo numero di Proteo

"SOBERANA" La sfida di Cuba al Covid19

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati