14 aprile 2021, ultimo aggiornamento alle 10:33
Insieme siamo imbattibili.

Vaccini, urgente affrontare i problemi nella scuola: istituire 2 giornate di permesso straordinario retribuito

Nazionale, 27/02/2021 11:22

La campagna vaccinale per il personale della scuola è formalmente partita. Ci sono delle criticità che USB Scuola intende denunciare.

In primo luogo, lavoratrici e lavoratori della scuola e, in generale, di tutti i settori pubblici e privati, non hanno a disposizione un permesso ad hoc, né per il giorno della somministrazione, né per la giornata successiva in caso di reazioni al vaccino. Occorre quindi fruire di permessi personali (che per il personale precario non sono retribuiti), della malattia (che in virtù della famigerata Legge Brunetta subisce la decurtazione dello stipendio), di permessi brevi (che vanno recuperati).

Inaccettabile!

Ci sembra altrettanto irricevibile la posizione di Cgil, Cisl e Uil che stanno usando il paravento della non obbligatorietà del vaccino per placare gli animi di lavoratrici e lavoratori e giustificare la fruizione degli istituti tradizionali (permessi o malattia) in un momento di assoluta straordinarietà.

C'è poi un altro aspetto problematico. Alcune regioni sono in grave ritardo rispetto al piano vaccinale. È il caso della Sicilia e dell'Emilia. In Lombardia, invece, il presidente Fontana e l'assessore Moratti hanno addirittura ignorato l'indicazione ministeriale: il personale della scuola non potrà ancora accedere al piano vaccinale!

USB Scuola chiede al Miur di istituire in via eccezionale due giornate di “permesso straordinarioretribuito al 100% e senza alcuna forma di decurtazione per il personale della scuola che decida di vaccinarsi, incentivando così la prevenzione tra tutti i lavoratori della scuola.

Chiediamo inoltre un intervento urgente per sollecitare tutti i presidenti di regione rispetto all'avvio della procedura vaccinale.

Infine, chiediamo che venga definitivamente eliminata lasquallida e denigrante trattenuta sulla malattia, che non ha alcun effetto sulle assenze del personale della scuola e del Pubblico Impiego tutto, ma ha un grave impatto sulla busta paga e di conseguenza sulla fruizione del diritto al recupero e riposo (molti vanno al lavoro anche in cattive condizioni di salute), nonché sulla propaganda avversa alle lavoratrici e ai lavoratori dello Stato.

USB Scuola

27-2-2021

Fermiamo la strage industriale di Stato

I tirocinanti calabresi a Roma

Batti il 5! Appello alla mobilitazione contro l'articolo 5

La casa è un diritto

USB, 10 anni di rEsistenza

Il saluto del segretario generale WFTU George Mavrikos per i 10 anni di USB

Politiche attive, il webinar USB

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

SCARICA L'INSTANT BOOK

Il videomecum USB sul coronavirus

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati