22 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 06:11
Insieme siamo imbattibili.

Precari della sanità in lotta a Catanzaro, manifestazione in difesa del posto di lavoro

Roma, 17/10/2019 14:40

Le vuote promesse dell'amministrazione ospedaliera per la stabilizzazione dei precari si sono risolte in un nulla di fatto, a Catanzaro infatti 200 precari tra infermieri, medici e OSS hanno già ricevuto, o sono in attesa di ricevere, la lettera di licenziamento da parte dell'Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio. Questo grazie al piano di rientro del deficit sanitario, emesso per decreto dal commissario Cotticelli, che condanna la sanità calabrese a subire un pesante taglio al personale e, di conseguenza, al servizio. A farne le spese saranno, quindi, non soltanto i 200 lavoratori della sanità che hanno tenuto attivo il Pugliese tra mille difficoltà, ma anche i cittadini che si troveranno a confrontarsi con un sistema sanitario fortemente depotenziato, con i conseguenti disservizi e veri e propri rischi per la loro incolumità.

I lavoratori chiedono, quindi, di essere definitivamente reinternalizzati, per impedire l'ennesimo taglio alla sanità e preservare il diritto alla salute di pazienti e cittadini. Il commissario Cotticelli con questo atto sta mettendo a serio rischio il sistema sanitario calabrese, deve quindi intervenire il Ministero della della Sanità per impedire l'ennesima ingiustizia perpetrata sulla pelle di lavoratori, cittadini e pazienti.

Gli Ex LSU/Ata vincono la battaglia per l'assunzione nella Scuola

Verbale incontro al Miur Ex LSU/Ata

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni