14 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 19:53
Insieme siamo imbattibili.

Quanto vale il nostro futuro ?

Bologna, 11/08/2007 00:00
Ottantatre milioni di euro di debito !!

La corte dei conti lancia l’allarme, i Vigili del Fuoco sono al collasso. Noi meno esperti in contabilità dei membri della corte, lo stiamo dicendo da tanto, troppo tempo, sempre inascoltati da governanti che hanno fatto della furbizia una virtù e dell’approssimazione una scienza. Nascosti e scortati li vedi passare per le città a tutta velocità, dietro i vetri oscurati nelle loro belle auto blu, viene quasi il dubbio che i vetri siano oscurati, non per ragioni di sicurezza, ma per non vedere il degrado progressivo di questo nostra amata Nazione. Non vogliamo essere disfattisti, infatti ci sono Uomini, pochi, che quotidianamente combattono una sfida titanica per permettere a questo paese di rimanere un paese civile, spesso contro gli stessi italiani, che nel piccolo ripropongono i vizi dei “grandi”. Dobbiamo avere l’abilità di riconoscerli e il dovere di appoggiarli, persone che si espongono per il bene comune. Isolare il furbo, disprezzare l’amministratore incapace, questo dobbiamo fare. Iniziamo dunque ad assumerci delle responsabilità personali per quello che accade intorno a Noi, smettiamo una buona volta di delegare ad altri e combattiamo le nostre battaglie in prima persona. Avere consapevolezza di questo, significa provare a cambiare questo paese, significa dare un segnale forte ai nostri governanti. Siamo stufi di veder svendere i valori della nostra costituzione, vogliamo e pretendiamo di vivere in una società dove il diritto e la giustizia fanno da fondamenta. Il principio della democrazia rappresentativa è appunto quello di rappresentare, mai come oggi il cittadino si sente meno rappresentato dai suoi amministratori e politici, sia locali che nazionali. La colpa è di tutti Noi, che con la nostra indifferenza e superficialità abbiamo permesso il distacco della classe politica dalle reali esigenze della popolazione, tollerandogli stipendi da favola e privilegi da casta. Ora è arrivato il momento di dire BASTA! Questa organizzazione sindacale a differenza di altre, compromesse con il potere politico, vuole promuovere azioni importanti, come manifestazioni o presidi, per denunciare il sistematico smantellamento della pubblica amministrazione, per contrastare una campagna denigratoria senza precedenti ai danni dei lavoratori statali, visti come “fannulloni” e parassiti della società. Sono altri i parassiti, basti pensare agli evasori, che in Italia sono milioni. Si dice che ogni paese ha i governanti che si merita. Noi evidentemente ci meritiamo veramente poco. Proprio per questo vogliamo esortare tutti i lavoratori ad una maggiore partecipazione, non sottomettiamoci in silenzio ad un destino buio e senza speranza. Chissà, magari, un giorno, i nostri figli, leggendo i libri di storia, ci ringrazieranno per aver loro garantito un futuro migliore, avendo dato un contribuito concreto per superare questo periodo oscuro della nostra Repubblica e della nostra società.

 

 

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni