02 dicembre 2020, ultimo aggiornamento alle 08:51
Insieme siamo imbattibili.

Quarantena part-time, USB scrive a Speranza: intervenire sulla Regione Lombardia per la revoca immediata di un provvedimento che favorisce il diffondersi della pandemia

Nazionale, 30/10/2020 12:45

USB Lombardia ha scritto al ministro della Sanità, Roberto Speranza e a tutti i prefetti della regione perché si attivino per la revoca urgente del provvedimento datato 26 ottobre della Direzione generale Welfare della Regione Lombardia avente a oggetto “Raccomandazioni per la prevenzione dei contagi da SARS-CoV-2 tra gli operatori sanitari e socio-sanitari”.


Si tratta in buona sostanza della disposizione, annacquata tra molte altre raccomandazioni superflue, che prescrive agli operatori sanitari sottoposti a quarantena di svolgerla in modalità part-time: nel tempo libero in confinamento ma in orario di lavoro regolarmente in servizio nelle strutture deputate – evidentemente per la Regione Lombardia solo in linea teorica – alla tutela e alla cura della salute pubblica. Disposizione gravissima nel merito, oltre che totalmente infondata perché richiama una non meglio specificata “normativa di riferimento” di cui nessuno ha notizia.

Prevedere la permanenza nei luoghi di lavoro per le operatrici e gli operatori sanitari e socio-sanitari individuati come contatti, ancorché asintomatici, di soggetti positivi al Covid-19, pertanto da avviare a quarantena domiciliare, costituisce un evidente impulso alla diffusione pandemica (nei confronti dei colleghi, dei pazienti e delle relative famiglie), oltre che un incitamento a trasgredire le norme che imporrebbero la segregazione domiciliare.


Rammentare loro l’obbligo di “rispettare la quarantena nelle restanti parti della giornata, ovvero nel tempo extra lavorativo” rappresenta un insulto all’intelligenza delle persone, nonché un indice di arroganza e di protervia degno di un padrone delle ferriere.


E, tanto per non difettare nella carrellata di stupidaggini, la DGW si spinge a valutare come opzionale la “messa a disposizione di spogliatoi dedicati per le procedure di vestizione e svestizione e gestione separata dei rifiuti” per gli operatori contatti asintomatici, prevedendola solo “ove possibile”.


Un altro dei temi che saranno al centro della giornata di protesta che l’USB terrà il prossimo 9 novembre sotto la sede del Ministero della Salute

Milano 30-10-20

Unione Sindacale di Base - Lombardia

Il saluto del segretario generale WFTU George Mavrikos per i 10 anni di USB

Venchi, le lavoratrici a piazza del Popolo con Non Una Di Meno

Venchi, solidarietà da tutta Italia

USB, 10 anni di rEsistenza

La scuola in pandemia

Primo Maggio 2020, pazienza zero /prima parte

Primo Maggio 2020, pazienza zero / seconda parte

Politiche attive, il webinar USB

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

SCARICA L'INSTANT BOOK

Il videomecum USB sul coronavirus

A cosa serve la sanità privata?

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati