25 settembre 2020, ultimo aggiornamento alle 22:08
Insieme siamo imbattibili.

Scippo del TFS: "Problemini e problemoni"

Nazionale, 12/07/2007 16:34
GRAZIE ANCHE ALLA PRESENZA DI RDB-CUB FALLISCE L’INCONTRO ALL’ARAN SULLA ISTITUZIONE DEL FONDO DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE DEI DIPENDENTI PUBBLICI. Scarica il volantino allegato

con queste due parole si è aperto e chiuso ieri, con un nulla di fatto, l’incontro all’ARAN sulla “Istituzione del Fondo Nazionale di Previdenza Complementare per i lavoratori dei Ministeri, degli Enti Pubblici non Economici, delle Agenzie Fiscali, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell’ENAC e del CNEL.


    IL testo presentato intendeva trovare in primo luogo l’accordo tra le OO.SS. per disciplinare la costituzione degli organismi istitutivi (Associati, Assemblea dei Delegati, Consiglio di Amministrazione, Presidente e Vice Presidente ec..), ed individuare le risorse necessarie al funzionamento del Fondo.


    Le difficoltà si sono però manifestate immediatamente quando, di fronte al già  variegato e non condiviso elenco dei comparti, nella proposta presentata non si dava soluzione al problema dell’armonizzazione tra le diverse basi di calcolo relative allo scippo del TFS/TFR con cui si dovrà finanziare il Fondo.

    L’assoluta mancanza di chiarezza sull’eventualità di scaricare i costi di tale operazione prelevando le risorse da quelle previste dell’accordo con il Governo per il rinnovo dei Contratti;    la richiesta di differenziare la Dirigenza ed i Professionisti che reclamano l’istituzione di un proprio Fondo;    le disparità con i dipendenti privati sulla impossibilità di passaggio da un Fondo all’altro;     la mancata soluzione del rapporto tra Fondo Complementare e Fondi Integrativi già esistenti per alcuni dipendenti pubblici, hanno reso evidenti le difficoltà e la necessità di aggiornare l’incontro.

 

La confusione è totale, così come la determinazione di Cgil, Cisl, Uil a non rinunciare alla previdenza privata demolendo quella pubblica


    L’unica certezza è lo sciopero generale indetto dalla RdB CUB per il 13 luglio ’07

contro l’ennesimo intervento sul sistema previdenziale e l’innalzamento dell’età pensionabile, contro la Previdenza Complementare ed i Fondi Pensione finanziati con lo scippo del TFR e la necessità, al contrario, di difendere il sistema previdenziale pubblico, anche di fronte al fallimento delle adesioni dei dipendenti privati ai Fondi Pensione.

Scuola, la diretta da Milano

SCARICA L'INSTANT BOOK

Roma per gli invisibili

Rilanciare i diritti

Il videomecum USB sul coronavirus

A cosa serve la sanità privata?

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni