12 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 21:46
Insieme siamo imbattibili.

TRASPORTI: MINISTRO BIANCHI ASSEDIATO A REGGIO EMILIA. IL MINISTRO SI IMPEGNA AL CONFRONTO CON LA CUB

Nazionale, 20/09/2007 11:50
I lavoratori della CUB presidiano convegno sui Trasporti a Reggio Emilia

Oltre cento lavoratori della CUB Trasporti e delle RdB stanno presidiando a Reggio Emilia la sala  dell’Albergo Posta, in piazza del Monte, dove è in corso un convegno sui trasporti a cui è prevista la presenza del Ministro Bianchi.

 

La CUB Trasporti protesta per chiedere al Ministro il ripristino della democrazia sindacale in questo importante settore del mondo del lavoro.

 

La CUB, che pure ha partecipato ai tavoli di confronto con il governo Prodi - ed unica confederazione a non aver firmato l’accordo del 23 luglio sul welfare - viene invece pervicacemente esclusa da qualsiasi confronto nel settore dei Trasporti. Così, mentre le associazioni padronali ed il governo continuano a concertare con CGIL CISL e UIL ed altri sindacati di comodo, i lavoratori dei trasporti aderenti al sindacalismo di base sono obbligati ad infiniti scioperi in tutto il paese per rivendicare salario, diritti e dignità, e la titolarità al confronto e alla contrattazione.

 

“Il Ministro dei Trasporti, che il 17 luglio 2006 aveva incontrato la CUB e sottoscritto un verbale di accordo, sotto il ricatto di CGIL CISL e UIL si è rimangiato tutto, decidendo di non convocarci più”, dichiara Gianpietro Antonini, coordinatore nazionale della CUB Trasporti.
 

“ Nei Trasporti di tutto c’è bisogno fuorché di pavidità. Il Ministro deve rispettare la più elementare regola di democrazia: discutere e trattare con le organizzazioni sindacali che i lavoratori hanno scelto liberamente”, conclude Antonini.

 

La CUB Trasporti conferma la sua adesione allo sciopero generale del 9 novembre prossimo indetto da tutto il sindacalismo di base.

 


TRASPORTI: DAL MINISTRO BIANCHI L’IMPEGNO AL CONFRONTO CON LA CUB


 L’incontro imminente sarà occasione per affrontare la riforma del settore


 

Ha ottenuto un significativo riscontro la protesta degli oltre cento lavoratori della CUB Trasporti, che questa mattina a Reggio Emilia hanno presidiato un convegno sui problemi dei trasporti a cui ha partecipato il Ministro Bianchi, chiedendo il ripristino della democrazia sindacale in questo importante settore del mondo del lavoro.

 

Agitando il verbale di accordo sottoscritto il 17 luglio 2006, e le foto dell’incontro fra il Ministro e la CUB scattate in occasione di quella firma, i lavoratori hanno richiesto il rispetto dei termini dell’accordo che include la CUB nel confronto di settore.

 

Di fronte all’uditorio il Ministro Bianchi si è formalmente impegnato a convocare la CUB in un incontro di imminente calendarizzazione.

 

“L’inclusione della CUB è un atto dovuto alle migliaia di lavoratori dei Trasporti che si riconoscono nella nostra confederazione” dichiara Gianpietro Antonini, coordinatore nazionale della CUB Trasporti. “L’incontro con il Ministro sarà anche una importante occasione per affrontare il problema della riforma di tutto il settore, minacciato da prospettive di parcellizzazione e precarizzazione, e per discutere delle risorse  da destinare ai Trasporti nella prossima Finanziaria”, conclude Antonini.

Arcelor Mittal: conferenza stampa della delegazione USB dopo incontro al Mise

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni