05 giugno 2020, ultimo aggiornamento alle 04:34
Insieme siamo imbattibili.

VICENZA: IL COMUNE SI VENDICA SFRATTATA LA CUB

Vicenza, 19/07/2007 14:02

La forte presenza della CUB Vicentina nel Comitato NO DAL MOLIN non è proprio andata a genio al sindaco di Vicenza, che stamattina ha fatto sfrattare il sindacato di base dalla sede, di proprietà del Comune, in cui la CUB operava da anni.

 

I vigili urbani hanno apposto i sigilli agli storici locali di Via Natale del Grande 24 – praticamente sotto lo Stadio comunale – nonostante fosse in corso una trattativa tra la CUB e l’Amministrazione Comunale per individuare nuovi locali in cui trasferire gli uffici sindacali.

 

“E’ evidente che una tale precipitazione degli eventi è dovuta al “fastidio” che la CUB arreca al Sindaco, essendo il nostro un sindacato conflittuale ben radicato in tutte le maggiori aziende cittadine, e soprattutto per la nostra forte internità al movimento NO DAL MOLIN”, dichiara il segretario provinciale Germano Raniero. “Ora ci auguriamo che prevalga il senso di responsabilità e siano immediatamente concessi alla CUB nuovi locali in cui continuare le nostre importanti attività a favore dei lavoratori, degli immigrati, dei cittadini”.

Roma per gli invisibili

Rilanciare i diritti

Primo Maggio - Pazienza zero

La strage nelle RSA lombarde

Il videomecum USB sul coronavirus

Le nostre vite valgono

A cosa serve la sanità privata?

Il governo Conte è al lavoro per affossare il salario minimo

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni