18 settembre 2021, ultimo aggiornamento alle 18:11
Insieme siamo imbattibili.

Lo sciopero regionale della sanità calabrese sblocca vertenze in essere, ma la lotta per la stabilizzazione è ancora lunga

Cosenza, 04/08/2021 15:15

A distanza di alcuni giorni dallo sciopero regionale della sanità pubblica del 22 luglio con alcune vertenze chiuse da poco, il bilancio dell’Usb Calabria Pubblico Impiego, seppur parziale, vede nella data di mobilitazione un momento importante che ha portato all’avanzamento di diverse vertenze fino a quel momento rimaste in sospeso. Senza questa mobilitazione molte vertenze in essere non si sarebbero sbloccate. Anche se la lotta per la stabilizzazione del personale precario è ancora lunga non possiamo che dirci soddisfatti dei risultati fin qui ottenuti.

I risultati dell’attività sindacale su tutto il territorio regionale, a oggi, possono attestare: la proroga di tutti i contratti a tempo determinato in scadenza alla fine del mese al 31/12/2021; l’avvio della procedura di stabilizzazione per 25 infermieri presenti nella graduatoria Cps dell’A.O di Cosenza, che saranno stabilizzati nell’ospedale di Catanzaro Pugliese-Ciaccio, dove alcuni di loro già lavorano con contratti precari da quando hanno ricevuto i telegrammi per richiesta di presa di servizio; lo sblocco delle stabilizzazioni per chi ha raggiunto i requisiti nel 2020 e nel 2021.

Sempre la data del 22 Luglio ha permesso all’Usb di avviare un tavolo permanete con il Commissario alla Sanità Guido Longo e il Direttore del Dipartimento di Tutela della Salute della Regione Calabria. Complessivamente, crediamo di aver ottenuto dei buoni risultati attraverso le lotte portate avanti finora, ma siamo altrettanto con sapevoli che dovremo continuare finché non saranno stabilizzate tutte le 1500 lavoratrici e lavoratori assunte con contratti precari durante l’emergenza della pandemia Covid-19.

Sottolineamo inoltre che avere dato uno sbocco concreto a queste vertenze implica l’aumento del personale sanitario in tutto il territorio regionale e, conseguentemente, il potenziale di assistenza e cura in diverse strutture sanitarie e ospedaliere della regione.

In questo contesto, si evidenzia come le battaglie sindacali assumano un’immediata connotazione sociale e politica, dal momento che l’aumento del personale sanitario fornisce una risposta concreta al bisogno di maggiore tutela del diritto alla salute.

 

USB Pubblico Impiego Calabria

Alitalia, l'intervento USB in Parlamento

ITA e i diritti negati: il convegno USB

Cosa succede in Alitalia?

Strike for Peace!

Salute contro profitto

USB, 10 anni di rEsistenza

Il saluto del segretario generale WFTU George Mavrikos per i 10 anni di USB

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati