02 dicembre 2020, ultimo aggiornamento alle 07:51
Insieme siamo imbattibili.

Martedì 14 aprile riaprono i magazzini della logistica: Covid-19 ringrazia

Nazionale, 14/04/2020 10:43

L'ennesimo decreto del governo sul coronavirus, quello del 10 aprile, rappresenta l'ennesimo esercizio di ipocrisia: si finge di chiudere tutto e invece si allargano a dismisura le maglie del contenimento. Con due righe in finale del comma 12 dell'articolo 2 del dpcm in questione si autorizza la riapertura dei magazzini della logistica. Sembra di leggere il testo di quei contratti farlocchi dove le promesse di affari mirabolanti si accompagnano, con scrittura microscopica, alle peggiori fregature.
Il governo mantiene tutte le misure di contenimento, di distanziamento sociale, confermando la pericolosità della situazione che stiamo attraversando e poi invece manda facchini e lavoratori della logistica al macello. A parole si proclama che sono autorizzate solo le attività che garantiscono continuità ai servizi essenziali o di pubblica utilità, nei fatti ci si inchina alle esigenze degli imprenditori.
In questo specifico caso si obbedisce alla richiesta delle associazioni di categoria degli industriali e dei signori della logistica di muovere i container fermi nei porti (soprattutto a Venezia, Trieste, Ravenna e La Spezia) perché ciò comporta "sovracosti di deposito". Si costringono così i facchini e l'intera comunità a pagare in termini di rischio da contagio i costi di un'economia che non sa pianificare le produzioni ed è interessata solo ed esclusivamente al profitto di pochi.
I padroni e le autorità diranno che si può lavorare in sicurezza, ma USB logistica può testimoniare come nei magazzini i dispositivi di sicurezza arrivano ad intermittenza (quando arrivano) e le distanze tra i lavoratori sono praticamente impossibili da rispettare.
Non andrà tutto bene perché già ora non va bene per tutti!
Chiediamo coerenza e trasparenza, chiediamo sicurezza per le lavoratrici ed i lavoratori, chiediamo sicurezza per le loro famiglie e per le comunità nelle quali vivono.
Il cinismo degli imprenditori ha un nome: strage. Il contagio che avviene nelle fabbriche e nei magazzini non è una fatalità, è omicidio sul lavoro.

 

USB Lavoro Privato - Settore Logistica

Il saluto del segretario generale WFTU George Mavrikos per i 10 anni di USB

Venchi, le lavoratrici a piazza del Popolo con Non Una Di Meno

Venchi, solidarietà da tutta Italia

USB, 10 anni di rEsistenza

La scuola in pandemia

Primo Maggio 2020, pazienza zero /prima parte

Primo Maggio 2020, pazienza zero / seconda parte

Politiche attive, il webinar USB

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

SCARICA L'INSTANT BOOK

Il videomecum USB sul coronavirus

A cosa serve la sanità privata?

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati