11 dicembre 2019, ultimo aggiornamento alle 17:46
Insieme siamo imbattibili.

OSS, un lavoro gravoso ma il codice Istat ne blocca i benefici

Venezia, 28/11/2019 11:10

Ad oggi il codice ISTAT di classificazione professionale assegnato all' OSS (Operatore Socio Sanitario), blocca l'accesso al prepensionamento nonostante le mansioni e i criteri per accedere ne diano pieno diritto. Infatti, nella "specificazione attività gravose" DM 5-2-2018 pubblicato in Gazzetta ufficiale il 26.2.2018 art. 1 allegato A al punto G, nella lista delle mansioni di lavoro gravoso è compreso chi ha funzione di "Addetto all'assistenza personale di persone in condizioni di non autosufficienza". Per cui sarebbe ovvio che l'Operatore Socio Sanitario dovesse esserne compreso ma il problema sta nella classificazione Istat assegnata a codesta funzione cioè 5.4.4.3 mentre quella di classificazione professionale dell’ OSS è identificata con il 5.3.1.1.0. Questo fa si che l'INPS rifiuti la domanda di prepensionamento nonostante ci siano le condizioni.

 

Noi di Unione Sindacale di Base regione Veneto negli ultimi tempi ci siamo occupati del tema ed abbiamo riscontrato molta superficialità nelle informazioni e disinteresse da parte degli enti e istituzioni interpellate. Siamo però riusciti ad avere l’interesse della senatrice Barbara Guidolin (movimento 5 stelle), identificata come la persona più indicata a portare avanti la causa in quanto esercitava la professione di OSS, al momento facente parte del governo ed è membro della commissione lavoro pubblico e privato. Purtroppo al momento non ha saputo dare risposta alla seguente domanda: “Trattasi di una svista del ministero oppure di scelta politica quella di escludere la figura dell’OSS dal beneficio del prepensionamento?”, e spiegatogli la problematica ci ha risposto che farà le sue indagini in merito, ci ha comunque assicurato il suo massimo interesse su questa e in altre problematiche relative alla figura dell'OSS nella fase di stesura della prossima legge di bilancio, anticipandoci ci sarà un riordino delle professioni socio assistenziali.

 

Staremo a vedere! Noi vigileremo.

 

In attesa di risvolti, ci auguriamo positivi, rinnoviamo l’invito a sostenere l’iniziativa spontanea sul tema “codice ISTAT e lavoro gravoso” di un nostro iscritto USB firmando la petizione chng.it/FMmMymhndJ (NO donazione SI condivisione).

VEDI ANCHE Operatore Socio Sanitario, un lavoro gravoso ma una svista del ministero del Lavoro blocca il diritto al prepensionamento

 

 

 

Corrado Reniero

 

Coordinamento regione Veneto USB P.I.

Presidio lavoratori Alitalia al MISE

Manifestazione Taranto

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni