20 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 08:17
Insieme siamo imbattibili.

Roma, 5 giugno 2007. Convegno "AMMINISTRAZIONE PUBBLICA UN BENE DA PRESERVARE?"

Nazionale, 02/06/2007 13:51
"Aspetti peculiari dei servizi alla collettività e garanzia dei diritti della persona" Corte dei conti - Aula Magna, ore 9,30

Le sempre più pressanti richieste di riformare ulteriormente la Pubblica Amministrazione, accusata di essere superata ed inefficiente, approdano ancora una volta a ricette improntate alle modalità tipiche del settore privato: livelli retributivi legati a premi individuali, sanzioni, licenziamenti, creazione di autorità di controllo. Ma il servizio pubblico ed universalistico può convivere con la filosofia ed i sistemi del settore privato senza snaturarsi e senza perdere le finalità che gli sono state affidate?


Su questo tema di piena attualità le RdB-CUB P.I. organizzano un confronto a cui hanno invitato economisti, giuristi, rappresentanti del Movimento acqua bene comune, docenti universitari, delegati sindacali e rappresentanti istituzionali, con il proposito di riflettere e valutare gli effetti che ha prodotto ad oggi l’introduzione di "germi" del privato nel pubblico, e se abbia un senso continuare su questa strada.

 

INTERVENGONO :


Dott. Eugenio Gallozzi - Min. Funzione pubblica Direttore Generale Ufficio per le Relazioni Sindacali


Prof. Elio Borgonovi - Direttore IPAS, Università Bocconi Milano


Prof. Michele Prospero - Docente di Etica e Filosofia delle Istituzioni, Università La Sapienza Roma


Prof. Angelo Buscema - Magistrato della Corte dei conti


Prof. Stefano Garroni - Primo Ricercatore CNR Roma


Dott. ssa Sara Vegni - Rappresentante del Comitato Acqua Bene Comune del Forum italiano dei movimenti per l’acqua


Dott. Nazzareno Festuccia - Federazione Nazionale RdB/CUB

 

 

Sono stati inoltre invitati :


il Presidente della Corte dei conti
il Segretario generale della Corte dei conti

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni