18 settembre 2021, ultimo aggiornamento alle 18:23
Insieme siamo imbattibili.

USB Porto di Genova e CALP in presidio contro le navi della morte: l’Autorità Portuale si impegna ad aprire un tavolo con le istituzioni

Genova, 23/07/2021 12:11

Giovedì 22 luglio come USB Porto assieme al CALP abbiamo indetto un presidio alle ore 10.00 sotto Palazzo San Giorgio sede dell’Autorità Portuale di Genova.

Hanno partecipato diverse associazioni antimilitariste, pacifiste, comitati contro la guerra, collettivi studenteschi e altre organizzazioni non governative.

Le diverse realtà hanno ribadito il proprio ripudio alla guerra imperialista che affama i paesi e i popoli attaccati dalle potenze occidentali, di fronte al quale uno stato come il nostro deve prendere atto e intervenire principalmente nei nostri porti, luoghi strategici per il mercato delle armi, motore di queste guerre.

E’anche una questione di sicurezza oltre che di etica, come affermato dai delegati di USB Porto e dai membri del Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali, perché tutti abbiamo visto cosa è accaduto a Beirut ovvero cosa può accadere nei porti civili dove transitano merci esplosive quali le armi.

La notte tra il 21 e il 22 luglio a Genova ha transitato la Jazan, nave della compagnia saudita Bahri, responsabile dei rifornimenti illegali di armi all’esercito saudita. Ci siamo impegnati nel blocco di queste navi già due volte, ora è inammissibile che sia accaduto di nuovo, le istituzioni comunali e governative non possono continuare questo silenzio.

Solo dopo diverse pressioni ci è stato concesso il tavolo con l’Autorità Portuale, in Palazzo San Giorgio, nel quale come USB Porto abbiamo portato tutte le problematiche legate al transito di questa nave nelle nostre banchine, iniziando dalla legge 185 del 1990 che continuamente viene “ignorata” dagli enti preposti e dunque non viene applicata, si è poi discusso di problematiche inerenti la condizione di noi lavoratori e la nostra sicurezza in porto.

L’Autorità Portuale si è impegnata ad aprire un tavolo di dialogo con:

Prefettura di Genova, Capitaneria di Porto, Genova Direzione Marittima di Genova

Dunque attendiamo nuove informazioni riguardo all’impegno preso dall’Autorità Portuale di Genova.

 

Genova, 22/07/2021                                                                                            USB Porto di Genova

Alitalia, l'intervento USB in Parlamento

ITA e i diritti negati: il convegno USB

Cosa succede in Alitalia?

Strike for Peace!

Salute contro profitto

USB, 10 anni di rEsistenza

Il saluto del segretario generale WFTU George Mavrikos per i 10 anni di USB

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati