19 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 21:49
Insieme siamo imbattibili.

VIGILI DEL FUOCO

Firenze, 19/04/2007 00:00
COMUNICATO STAMPA

Quando il dispositivo di soccorso và in crash:

 

PRESUPPOSTI:

Il distaccamento di Pontassieve riaperto dopo anni di chiusura per carenza di organico, chiuso quando c’ erano 108 vigili presenti giornalmente in servizio, riaperto adesso che l’ organico giornaliero si attesta sui 93/95.

Un congresso D.S. al Mandela Forum: un normale svolgersi di eventi quotidiano che vede persone in difficoltà.

COSA ACCADUTO:

un incidente tra camion in autostrada impegna l’organico ridotto al di sotto dell’ osso del distaccamento di Firenze Ovest (dimezzato per aprire Pontassieve), i mezzi coinvolti che si incendiano, c'è la necessità di impiegare una grossa botte che è dislocata al distaccamento aeroporto di Peretola. Manca l’ autista del mezzo e l’ unico in grado di portarla è lo stesso che garantisce il servizio di Gru provinciale (sempre di Firenze Ovest), si deve quindi necessariamente togliere un servizio essenziale. Caso vuole che accada un altro incidente che necessita proprio della Gru (la cabina di un mezzo pesante è finita dentro ad un fiume, l’ altro pezzo staziona pericolosamente in strada), manca ovviamente l’ autista. Sempre il caso vuole che si sia prossimi alle ore 8 ed il capo turno montante di Firenze Ovest abbia anticipato l’ arrivo al lavoro, si cambia al volo perché ha l’ abilitazione e l’ esperienza richiesta dal mezzo, lo porta a proprio rischio e pericolo (non è in servizio e fino a alle 8 non ha coperture assicurative), è l’ abitudine a portare soccorso senza se e senza ma, sbagliata o meno.

INTANTO:

gli interventi non permettono di mandare nessuno al congresso dei DS, viene attivata la vicina Prato che invia una partenza in loco. Il personale sugli interventi deve essere sostituito, sono al lavoro da 14 ore almeno (e poi si parla di morti bianche: sono il sistema ed i suoi esecutori che le vogliono). Non ci sono squadre a sufficienza sul territorio provinciale nonostante Prato al Mandela Forum, l’ importante sede di Firenze ovest è vuota in Sede Centrale un solo team di 5 persone copre tutta la città

INVEROSIMILE:

dal distaccamento di Empoli viene spostata la squadra a Firenze Ovest, il distaccamento di petrazzi, a cascata, sposta il personale a Empoli, Siena, attraverso Poggibonsi, si trova a dover coprire l’ intera zona di Competenza di Petrazzi (castelfiorentino, Certaldo etc) oltre la propria. Finalmente i lavoratori in servizio dalle 20 del giorno precedente rientrano dopo anche 15 ore di servizio. Per colmo di misura a Firenze Ovest ci sono circa 50 bambini in visita scolastica seguiti da un unico vigile in turno libero presente per caso in quanto genitore di uno dei bimbi.

 

Ci risulta che, al momento, il dirigente cerchi disperatamente di richiamare personale nel turno di riposo, come se, con questa mole di lavoro, ci si possa permettere di non riposare nel proprio tempo libero. Purtroppo, con questi chiari di luna contrattuali, c’ è chi, preso per il vuoto che staziona nel portafogli, è costretto ad accettare. Il sistema è perverso e siamo costretti a vedere poi coloro che hanno il coraggio di chiedere l’overdose di impegno lavorativo che genera poi l’incidente, lodare la dedizione alla società del malcapitato lavoratore vittima del dovere. Speriamo che per oggi sia finita qui, solo la buona sorte può porre un argine ad una situazione che in altri tempi e con altre risorse sarebbe normale, che oggi dobbiamo invece considerare disperata.

 

 

Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni