18 maggio 2022, ultimo aggiornamento alle 11:49
Insieme siamo imbattibili.

Polizia Locale e ordine pubblico, USB ribadisce: no, grazie

Roma, 21/01/2022 11:38

Bombe carta, fumogeni, cariche e controcariche: non può essere questo il contesto operativo in cui agisce la Polizia Locale di Roma Capitale. Eppure, questo è accaduto ieri nel corso dello sgombero del circolo di Casa Pound a Casalbertone: diversi colleghi sono stati aggrediti dai neofascisti in fuga dalla Polizia, ed una vettura del Corpo è stata danneggiata.

Come in altre occasioni, si usa strumentalmente l’esistenza di problematiche di competenza stretta della Polizia Locale per giustificarne la partecipazione. In questo caso, il circolo svolgeva anche attività abusiva di stoccaggio prodotti per uso commerciale.

L’accertamento di tali violazioni non può giustificare l’impiego del personale della Polizia Locale al fianco di decine di agenti di polizia in tenuta antisommossa, impegnati nello sgombero di un locale occupato dai fascisti di Casa Pound, notoriamente violenti e incuranti del vivere civile.

Ma tra le competenze non vi è l’ordine pubblico, neppure nella forma un poco ipocrita della “viabilità” a pochi metri dagli scontri, dato che questa spesso si trasforma in un coinvolgimento di fatto in eventi di piazza, come abbiamo visto a Casalbertone.

Non è, e non è mai stata, neppure una questione di “strumenti adatti”, “addestramento adeguato” e simili: è piuttosto questione di rispetto delle competenze professionali e del ruolo assegnato dalle norme vigenti alla Polizia Locale.

Sono ormai anni, che sindaci e comandanti si rendono responsabili dell’uso improprio del personale della Polizia Locale.

Perché le forze dell’ordine dello Stato devono avere competenze prioritarie, e quindi non coinvolgibili nella viabilità e nella incidentistica stradale, mentre la Polizia Locale ormai troppo spesso viene impiegata in operazioni di ordine pubblico?

La qualità della vita urbana, l’ambiente e i rifiuti, la legalità amministrativa, il controllo sui tributi locali e sulla regolarità del lavoro, la polizia stradale, il disagio sociale: questi sono i nostri compiti fondamentali che troppo spesso vengono tralasciati per operazioni di marketing sulla pelle del personale della Polizia Locale.

Per quanto tempo ancora dovremo ricordarlo ai nostri dirigenti?

USB Roma Capitale - Polizia Locale

Roma 21-1-2022

La variante operaia in piazza a Roma

Il nuovo numero di Proteo

"SOBERANA" La sfida di Cuba al Covid19

Costruiamo il futuro. Scarica il pdf

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati