07 aprile 2020, ultimo aggiornamento alle 19:46
Insieme siamo imbattibili.

Coronavirus, taxi in crisi: USB chiede un incontro ai ministri della Sanità e dei Trasporti

Roma, 26/02/2020 14:41

L'emergenza sanitaria determinata dal Covid-19 sta mettendo in ginocchio tutto il Paese e soprattutto il settore turismo, compreso il servizio Taxi che lavora principalmente con il flusso turistico. Un servizio che vive una doppia criticità; da un lato quella economica, per la forte contrazione delle corse e dall'altra quella relativa alla sicurezza dei tassisti  e delle loro famiglie. Per questo motivo abbiamo richiesto un incontro urgente ai ministri preposti, quello della Sanità e quello dei Trasporti, chiedendo attenzione, senza però ricevere alcun riscontro. 

Continueremo con senso di responsabilità a garantire un servizio così importante per tutte le nostre città, da Nord a Sud, nonostante le difficoltà enormi che si stanno registrando. Vogliamo però che al pari del nostro impegno, anche i comuni e lo Stato, non abbandonino i tassisti che si trovano in prima linea a contatto con l'utenza, con i rischi che comporta e con le ricadute economiche che ne derivano.

 

USB Lavoro Privato - Trasporti - Settore Taxi

Ferie forzate? No, grazie

Il videomecum USB sul coronavirus

Le nostre vite valgono

A cosa serve la sanità privata?

Pontedera: occupato il tetto per la riassunzione in Piaggio

Il governo Conte è al lavoro per affossare il salario minimo

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni