14 novembre 2019, ultimo aggiornamento alle 19:36
Insieme siamo imbattibili.

Sanita'. Agropoli. 31 Luglio 2007

Salerno, 31/07/2007 10:43

Sintesi: Come si è giunti all’incontro di oggi

Il 20 luglio, dopo un mese di mobilitazione di tutto il personale dell’ospedale, sfociata in uno sciopero con una manifestazione che ha visto il coinvolgimento di gran parte dei cittadini e delle istituzioni locali in difesa dell’ospedale di Agropoli, che è in grave crisi di funzionalità per mancanza di personale e strutture, finalmente, avveniva l’incontro presso l’Assessorato Regionale alla Sanità.
Alla riunione erano presenti l’Assessore alla Sanità, il D.G. dell’ASL SA 3, i responsabili sindacali Regionale, Provinciali ed aziendali, della R.d.B./CUB, il parroco di Agropoli ed il consigliere Regionale Rosania, per affrontare e se possibile, risolvere il suddetto problema.  

L’esito di tale incontro è riportato con chiarezza dal verbale riprodotto in molte copie e distribuite a tutti gli interessati.

L’Assessore ha dato la piena disponibilità ed autorizzazione, al D.G. dell’ASL SA 3, ad attivare alcuni istituti per consentire in tempi brevi e comunque per affrontare la difficoltà dovuta al periodo feriale, per l’ospedale di Agropoli l’arrivo di un certo numero di lavoratori, ( almeno 40 infermieri, ed un certo numero di tecnici sanitari e medici,) numeri che avrebbero trovato una più precisa quantificazione, in sede di D.G. dell’ASL SA 3, immediatamente dopo l’incontro con l’Assessore, in un incontro tra la D.G. dell’ASL SA 3 e la R..d..B./CUB.

Dal giorno dopo l’incontro, la D.G. dell’ASL SA 3 è stata sollecitata per fissare l’incontro.
Veniva concordato di aspettare qualche giorno perché era stata portata in Giunta Regionale per l’approvazione la delibera per concretizzare le decisioni stabilite in Assessorato.

La delibera non veniva presentata, discussa o approvata, nei tempi presupposti, perciò si sollecitava l’incontro indipendentemente dai tempi richiesti per l’approvazione formale.

Allora il D.G., chiedeva se tale incontro si poteva svolgere con il D.S. dell’ ASL, piuttosto che con lui, visto che era necessario una conoscenza tecnica, la R..d..B., fù d’accordo, ma ancora si rinviava l’appuntamento.

Quando, a seguito di ripetute sollecitazioni, si è fissato per martedì, c’è stata la sorpresa. Il D.S. del presidio ospedaliero, e non dell’ASL, ha chiamato un responsabile sindacale aziendale della R..d..B., per dirgli che l’appuntamento era con lui, che sull’orario non occorreva nessuna rigidità, che anzi, gli potevano anche lasciare un foglio con le richieste delle cose che chiedevano, senza fare nessuna riunione. Evidentemente, si è trattato di un equivoco, abbiamo pensato, perciò quando hanno richiamato dalla D.S. dell’ASL, per confermare l’appuntamento con il d.s. del presidio ospedaliero, è stato spiegato che la R..d..B. la mattina dell’incontro, martedì 31, sarebbe andata a vallo della lucania, per fare l’incontro con il D.G. o con il D.S. dell’ASL, se aveva ricevuto pieno mandato.

Dopo questo balletto di telefonate, a seguito della richiesta della R..d..B., è intervenuta ancora una volta la Prefettura di Salerno, che in questa vertenza ha assunto un ruolo determinante, mettendosi in contatto con il D.G. dell’ASL SA 3. Solo allora questi ha fatto sapere che domani (oggi 31.08) alle dieci il D.S. dell’ASL sarebbe stato ad Agropoli per la riunione sindacale con la R..d..B..

 

Segue comunicato relativo all’incontro avvenuto stamane (31.08.07).

Per il coordinamento RdB Sanità Vito Storniello
L’addetto stampa Stefania Batttista


ndici giorni di attesa e l’ennesimo intervento del Prefetto per la vertenza di Agropoli



Agropoli – martedì, 31 luglio 2007


Finalmente, dopo 11 giorni di attesa, e dopo un ulteriore intervento della Prefettura di Salerno, si è tenuto stamattina alle ore 11,00, presso il Presidio Ospedaliero di Agropoli, l’incontro tra la delegazione della RdB CUB e la Direzione Generale dell’ASL SA 3. Per quest’ultima erano presenti il Direttore Sanitario Aziendale Dott. Giuseppe Di Fluri, il dirigente medico dott. Mondelli e il Direttore Sanitario dell’Ospedale dr. Lombardo.

Si riporta per esteso il contenuto del verbale:

“L’oggetto della riunione è stata la carenza di personale del Presidio ospedaliero. La riunione è stata la logica continuazione dell’incontro avuto con l’Assessore Montemarano.

Il Direttore Sanitario si riserva di convocare la RdB a seguito dell’incontro fissato per oggi con i Caposala per definire i carichi di lavoro. La riunione sarà fatta entro lunedì 6.8.2007.

La RdB ribadisce, così come ha fatto durante l’incontro all’Assessorato alla Sanità che per carenze di personale si intende la carenza di medici, infermieri, tecnici di radiologia, personale ausiliario e personale addetto alle pulizie.

La Direzione Sanitaria Aziendale sospende il provvedimento sulla formazione obbligatoria, riprendendolo a Settembre.

Per quanto attiene l’accorpamento dei reparti, finirà nel momento in cui ci sarà personale a sufficienza per far funzionare le due UU.OO. e sarà trattato in un prossimo incontro.”

Seguono firme dei presenti.
 
Nulla di fatto quindi, almeno fino a lunedì. Pertanto la RdB resta in attesa della prossima convocazione e comunica che tutte le componenti che hanno dato vita al comitato di lotta a difesa dell’Ospedale di Agropoli resteranno vigili fino a quando non sarà conclusa definitivamente e positivamente la vertenza dell’Ospedale.


Assemblea metalmeccanici USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni